Buon Natale!

Anche se siamo a fine giornata ci tenevo a fare a tutti i miei lettori l'augurio per un felice e sereno Natale

❤❤🎅🎅🎅🎅❤❤


Recensione: "La ghostwriter di Babbo Natale" Alice Basso

Siete in cerca di  una lettura natalizia ma non volete cadere nelle solite storie smielate e scontate? Bene, allora questo è il post giusto per voi!
La ghostwriter di Babbo Natale è un racconto breve, brillante e divertente che mi ha veramente sorpreso.
Volete sapere perché?
Be' non vi rimane che leggere la recensione! :)

TITOLO: La ghostwriter di Babbo Natale
AUTORE: Alice Basso
EDITORE: Garzanti
PAGINE: 40
Per la maggior parte delle persone il Natale è il periodo più bello dell’anno: strade illuminate, cene in famiglia, regali da scartare. Ma non per Vani Sarca. Per lei, che normalmente odia la prossimità delle persone, il Natale è il peggior incubo che si possa immaginare. Non vorrebbe fare altro che restarsene da sola a leggere i suoi amati libri e continuare a indossare il suo look noir, così poco in tono con le tinte natalizie. Eppure una ghostwriter come lei non può mai andare in vacanza, nemmeno a Natale: c’è sempre bisogno della sua dote speciale, della sua capacità di comprendere le persone solo da un gesto, da un’inflessione della voce, da un atteggiamento. Insomma, anche sotto le feste deve vestire i panni di qualcun altro... e non di uno qualunque, ma addirittura di Babbo Natale.


WWW: Wednesday 51 - 2018



Sognatori buon Mercoledì!
Salvo imprevisti, mentre state leggendo io sono in ospedale con mio papà che finalmente è riuscito a sottoporsi alla famosa operazione rimandata la scorsa settimana.
Anche se non è niente di grave ed entro sera dovremmo essere di nuovo a casa, ammetto di essere un po' agitata. Speriamo vada tutto bene, incrociate le dita!

Per ora vi lascio con le domande di rito della rubrica del mercoledì!

COSA STAI LEGGENDO?


Beauty and the Cyborg (Beauty and the Cyborg, #1) 

Ebbene si, Beauty and the Cyborg, è ancora dove l'ho lasciato. Ormai sono tre settimane che lo dico, ma non riesco a decidermi a riprenderlo visto che ultimamente ho davvero poco tempo da dedicare alla lettura. Ma non è escluso che mentre sono in ospedale per ingannare il tempo io non lo riprenda.
Se vi dico la quantità di libri che mi sono portata dietro potreste credere che io sia pazza ( e lo sono, eh).😳😬🤪

Recensione: "102 chili sull'anima" Francesca Sanzo

Buon pomeriggio Sognatori,
quello di cui vi parlo oggi è un libro che tocca un tema delicato, la cui lettura ho trovato molto bella e coinvolgente.

Questo libro non è un manuale o una guida, non cerca di spiegare metodi, tecniche e trucchi per perdere preso, 102 chili sull'anima Ã¨ più un diario del percorso fatto dall'autrice nel riconquistare l'equilibro da tempo perduto.


TITOLO: 102 Chili sull'animo. La storia di una donna e della sua muta per uscire dall'obesità
AUTORE: Francesca Sanzo
EDITORE: Giraldi Editore
PAGINE: 128
PREZZO: € 11,00 - ebook € 3,99
Si può decidere di cambiare a qualsiasi età, anche a 40 anni: Francesca Sanzo, autrice e protagonista di questa storia lo fa nel 2013 quando intraprende una dieta per perdere 40 chili e passare dall’essere una persona gravemente obesa a rientrare nel corpo che si sente addosso. Il suo percorso è una vera e propria muta, perché per perdere molti chili bisogna prima di tutto capire perché si è arrivati a indossarne tanti.
Questo libro non è un manuale di dieta ma il racconto di un processo di evoluzione, di una muta per volersi bene, per riflettere su quello che si è inceppato e provare a trovare una strada nuova, anche attraverso la narrazione. Proprio degli “inceppi” della sua vita racconta Francesca, attraverso salti e flashback tra presente e passato: ricerca di un nuovo stile di vita e riflessione su quello che l’ha portata a “mascherarsi” grazie all’obesità. Comprendere che a un certo punto della vita bisogna smettere di lottare ed accogliere la propria “anima nera” ovvero con quella zona profonda di noi che ci spinge ad assumere comportamenti disfunzionali e a farci sentire inadeguati al mondo, è il nocciolo della storia. Il rapporto con il cibo e con la percezione del proprio corpo e del legame tra questo e la mente sono il filo rosso lungo il quale si sviluppa il racconto.
Adolescenza, genitorialità, ricerca di una nuova dimensione professionale: fasi della vita - comuni a molti - che ci mettono alla prova e a volte generano sentimenti e insicurezze.

Segnalazione: "L'altra metà della luna" Federica Amalfitano

Sognatori
oggi vi presento il romanzo Urban Fantasy di Federica Amalfitano, L'altra metà della luna, secondo volume della serie Gli occhi del Lupo. Siete pronti a scoprirlo insieme?

TITOLO: L’altra metà della luna (Gli occhi del lupo Vol.2)
AUTORE: Federica Amalfitano
GENERE: Urban Fantasy
EDITORE: Aletti Editore
PAGINE: 264
FORMATO: Cartaceo €13,00 – Ebook €3,99 (Su Amazon € 2,79)
“Ho trovato un motivo per essere felice. Tu sei e resterai la cosa più bella che mi ha sconvolto l’esistenza… sei la mia metà della luna”.
Selene Verdana è pronta ad attaccare Florence insieme ai suoi alleati.
I Kean hanno abbandonato la piccola cittadina per cercare di proteggere i suoi abitanti e soprattutto Ellen che nel frattempo, senza Taylor, si sente sempre più sola. Quando il suo lupo protettore però si fa vivo porta con sé qualcosa di oscuro; qualcosa che forse solo dei sentimenti profondi riusciranno a cambiare.
Tra battaglie all’ultimo sangue, orde di licantropi pronte a morire per onore e segreti svelati, i due ragazzi cercheranno di riscrivere la loro storia, perché il filo invisibile che li tiene uniti è più forte di qualsiasi cosa.

WWW: Wednesday 50 - 2018



Amici Sognatori,
perdonatemi, ma se non mi sfogo finirò per scoppiare!!
Avete presente quelle giornate in cui va tutto storto? Ecco, è esattamente ciò che sta accadendo a me,
ultimamente non me ne va una per il verso giusto!!
Stamattina ad esempio mio papà avrebbe dovuto essere operato ad un occhio ed invece, non si sa come, dopo la sveglia alle 5, il viaggio verso l'ospedale ed un'attesa di due ore e mezza scopriamo che il suo nome non è in lista e dunque non solo non è stato operato oggi, ma non siamo riusciti a sapere a quando è stato rimandato.
Alla fine siamo usciti di casa alle 6, siamo tornati alle 11 e non abbiamo combinato niente. Se penso che dobbiamo ricominciare tutto, mi viene da piangere.

Meglio tornare a pensare ai libri mi sa e dunque passiamo subito alle domande di rito.

COSA STAI LEGGENDO?



Beauty and the Cyborg (Beauty and the Cyborg, #1) 

Ebbene si, Beauty and the Cyborg, è ancora dove l'ho lasciato. Continuo a non aver tempo di leggere, ma giuro che intoppi permettendo intendo recuperare al più presto.

Recensione: "Amara Libertà" Maria Lucia Ferlisi

Sognatori ben ritrovati nel mio angolino libroso!
Dopo una settimana piena di impegni e contrattempi di ogni tipo spero di riuscire a riprendere i normali ritmi del blog e non solo.

Iniziamo con questa recensione in cui voglio parlarvi di un omaggio libroso che mi è arrivato qualche giorno fa e che mi ha sorpresa grazie ad una protagonista femminile che decisamente lascia il segno.

TITOLO: Amara Libertà
AUTORE: Maria Lucia Ferlisi
EDITORE: Augh!
PAGINE: 116
PREZZO:  € 13,00 - ebook € 
Sullo sfondo di una Sicilia immobile e impenetrabile, si svolge la storia di Angela, una ragazza che sogna di evadere da quella terra ottusa e rigida per vivere la propria esistenza senza l'imposizione di un matrimonio e il dovere di mettere al mondo dei figli. La giovane è combattiva e fiera, non vuole restare impigliata nella rete di un mondo cristallizzato in regole e pregiudizi e cercherà di sottrarsi a un destino già scritto. Una donna non può sognare l'indipendenza né amare liberamente; la protagonista lo capirà a sue spese, quando incontrerà Corrado e Pietro, due uomini differenti ma che in modi diversi la calpesteranno. Per Angela la libertà avrà un sapore amaro, ma lei non sarà più sola ad affrontare le sfide della vita.

WWW: Wednesday 49 - 2018



Buon pomeriggio Sognatori!
Approfitto di questo WWW per una comunicazione di servizio.
In questi giorni non sono riuscita ad essere presente quanto avrei volluto perché mio papà la settimana prossima ha un intervento agli occhi e tra accertamenti, visite e giri vari non sono riuscita a trovare un attimo per mettermi davanti al computer.
In più non so se capita solo a me ma quando già ti trovi in un periodo un po' concitato dove devi programmare tutto, succede sempre qualcosa che manda ogni pianificazione all'aria. Come ieri quando avrei voluto usare il giorno libero per preparare un po' di post, ma... un imprevisto sul lavoro e ZAC sono stata fuori tutta la giornata.
Quindi se non sono troppo presente, portate pazienza. :(

COSA STAI LEGGENDO?


Beauty and the Cyborg (Beauty and the Cyborg, #1)

Beauty and the Cyborg, è ancora dove l'ho lasciato. In questi giorni non ho letto tanto, ma non vedo l'ora di recuperarlo (anche perché il mio mese di prova con Unlimeted sta per finire!) XD

Recensione: "Quel che resta del giorno" Kazuo Ishiguro

Buona sera Sognatori!!

eccomi di nuovo qua a parlarvi di uno degli ultimi libri che mi ha tenuto compagnia, Quel che resta del giorno di Kazuo Ishiguro, un romanzo che esula un po' dai miei soliti generi, ma che ho letto con grande piacere, anche se esprimere un'opinione non sarà così semplice.
Se infatti da un lato ne riconosco il grande valore letterario per il modo in cui l'autore ha dato vita ad al suo protagonista, dall'altro proprio il carattere di questo personaggio mi ha reso la lettura lenta e non coinvolgente.

TITOLO: Quel che resta del giorno
AUTORE: Kazuo Ishiguro
EDITORE: Einaudi Editore
PAGINE: 209
PREZZO: € 12,00 -ebook € 7,99
La prima settimana di libertà dell'irreprensibile maggiordomo inglese Stevens diventa occasione per ripensare la propria vita spesa al servizio di un gentiluomo moralmente discutibile. Stevens ha attraversato l'esistenza spinto da un unico ideale: quello di rispettare una certa tradizione e di difenderla a dispetto degli altri e del tempo. Ma il viaggio in automobile verso la Cornovaglia lo costringe ben presto a rivedere il suo passato, così tra dubbi e ricordi dolorosi egli si accorge di aver vissuto come un soldato nell'adempimento di un dovere astratto senza mai riuscire ad essere se stesso. Si può cambiare improvvisamente vita e ricominciare daccapo?

WWW: Wednesday 48 -2018



 Buon Mercoledì,
     finalmente i problemi di connessione dovrebbero essere risolti 🤞🤞e con un po' di fortuna dovrei riuscire a pubblicare questo post. :)
Ma non voglio sfidare la sorte e dunque senza indugi passo alle domande di rito.

COSA STAI LEGGENDO?


Beauty and the Cyborg (Beauty and the Cyborg, #1)

Iniziato da pochissimo Beauty and the Cyborg, un retelling che guardo con interesse già da un po'.
Se avete notato non ho più in lettura Non ti addormentare e no, non l'ho finito, ma l'altra sera per caso sono inciampata nel film tratto dal romanzo e visto che c'è Colin Firth non ho saputo resistere quindi non penso che riprenderò il libro.
Se ve lo steste chiedendo, il film vale davvero la pena tanto che quasi quasi mi dispiace di aver interrotto la lettura.

Recensione: "La bella addormentata nel frigo" Primo Levi

Sapete qual'è una delle cose che preferisco degli store on line? Che spesso navigandoci ti puoi imbattere in libri di cui ignoravi l'esistenza e che si rivelano delle vere e proprie sorprese.
La bella addormentata nel frigo ne è un esempio perfetto.


TITOLO: La bella addormentata nel frigo
AUTORE: Primo Levi
EDITORE: Einaudi
PAGINE: 22
La bella addormentata nel frigo è un atto unico di Primo Levi pubblicato nella raccolta Storie naturali con lo pseudonimo di Damiano Malabaila nel 1966. È la storia di una ragazza che vive ibernata da molto tempo, risvegliata una volta all'anno per il suo compleanno e in altre occasioni speciali. Un racconto che nasceva dai primi dibattiti sull'ibernazione e che avrebbe anticipato molta altra letteratura sullo stesso tema, fino al recente romanzo di Don Delillo Zero K. Levi scrisse due testi con finali lievemente differenti: uno per la versione radiofonica andata in onda nel novembre del 1961, e uno per il libro; più tardi, nel 1978, ne approntò una terza versione, aggiornata, per uno sceneggiato televisivo. Questo ebook multimediale permette di leggere il testo scritto e confrontarlo con l'audio del testo radiofonico e con il video del testo televisivo. Inoltre il lettore-ascoltatore-spettatore può usufruire di un ricco bagaglio di informazioni aggiuntive e documenti inerenti alla genesi del testo, alla sua struttura e alla sua lingua, alla sua ricezione. Uno strumento tecnologicamente all'avanguardia che permette di penetrare da tanti punti di vista nel testo di Primo Levi, di coglierne i grandi pregi inventivi e letterari, di godere appieno gli spunti di divertimento, quelli più amari, quelli più inquietanti.
Navigare in questo ebook è un modo originale e innovativo per celebrare i trent'anni della scomparsa del grande scrittore.

Recensione: "Beautiful Bastard" + "Beautiful Bitch" Christina Lauren

Buon Lunedì Sognatori,
ebbene si, ce l'ho fatta!!
A fare cosa?? Be' a recuperare tutti i volumi della serie Beautiful Bastard di Christina Lauren. Non vi nasconderò che trovare alcuni romanzi, soprattutto le novelle, non è stato semplice e quindi è con un certo orgoglio che canto vittoria.
Vabbè magari a voi non sembrerà questa grande impresa, ma nella vita ognuno sceglie i propri obiettivi ed io mi accontento di poco. 😝😜

TITOLO: Beautiful Bastard + Beautiful Bitch
AUTORE: Christina Lauren
EDITORE: Leggereditore
PAGINE: 228 + 99
PREZZO: € 5,90 - ebook € 4,99
Ambiziosa, efficiente, una gran lavoratrice, Chloe Mills ha un solo problema: Bennett Ryan, il suo capo. Esigente, prepotente, senza riguardi e irresistibile: un affascinante bastardo. Bennett è appena tornato dalla Francia. Non si sarebbe mai aspettato che la voce di chi lo ha aiutato mentre era all’estero appartenesse a una creatura così spettacolare e provocante (con quella sua aria così innocente!). Non sarà professionale, ma starle lontano è impossibile…

Segnalazione: "Amara Libertà" Maria Lucia Ferlisi

Hallo Everyone!!
Nonostante la giornata piena di imprevisti, ci tengo a parlarvi del nuovo libro di Maria Lucia Ferlisi, Amara Libertà, un racconto tutto al femminile dalla trama veramente interessante.


TITOLO: Amara Libertà
AUTORE: Maria Lucia Ferlisi
EDITORE: Augh!
PAGINE: 116
PREZZO:  € 13,00 - ebook € 
Sullo sfondo di una Sicilia immobile e impenetrabile, si svolge la storia di Angela, una ragazza che sogna di evadere da quella terra ottusa e rigida per vivere la propria esistenza senza l'imposizione di un matrimonio e il dovere di mettere al mondo dei figli. La giovane è combattiva e fiera, non vuole restare impigliata nella rete di un mondo cristallizzato in regole e pregiudizi e cercherà di sottrarsi a un destino già scritto. Una donna non può sognare l'indipendenza né amare liberamente; la protagonista lo capirà a sue spese, quando incontrerà Corrado e Pietro, due uomini differenti ma che in modi diversi la calpesteranno. Per Angela la libertà avrà un sapore amaro, ma lei non sarà più sola ad affrontare le sfide della vita.



BIOGRAFIA
Maria Lucia Ferlisi è nata a Marsala (tp), ma si è trasferita a Mantova nel 1973. Laureata in Scienze della Comunicazione, vive a Grazie di Curtatone e lavora al Comune di Mantova. È autrice del blog “La lettrice di carta”. Collabora con il sito “Cultura al femminile”. Ha vinto e ha partecipato a diversi concorsi letterari. Ha pubblicato Un leggero caldo vento di scirocco (Leucotea, 2015), finalista alla vii edizione del Premio Artistico Nazionale “Sirmione Lugana 2016”.

WWW: Wednesday 47 -2018



Hallo, hallo readers!!!
Eccoci al recap settimanale dove vi spoilero subito non troverete nessuno dei titoli che avevo detto avrei letto nell'ultimo appuntamento. Sono pessima, lo so! 😳😳😳
Ma vediamo quali libri invece mi hanno fatto compagnia.

COSA STAI LEGGENDO?


 

Al momento continuo a tenere in standby Non ti addormentare, mentre ho iniziato da poco Quel che resta del giorno, ultimo libro di una Challenge che sto seguendo e che mi ha portato a scoprire romanzi davvero interessanti.

Review Party: "In cammino verso Compostela" Beatrice Masci





Buuuuongiorno Sognatori!

Eccomi di ritorno con un evento che spero possa piacervi.
Quando mi è stato proposta la lettura di In cammino verso Compostela, la parola che per prima mi ha incuriosito è stata il descriverlo come "divertente" perché mi sono chiesta, come può un libro che racconta di un pellegrinaggio essere "divertente"? Be' mi è bastato aprirlo e leggere le prime righe per trovare la risposta!

Prima di iniziare a parlarvi di questo fantastico viaggio voglio ringraziare sia l'autrice, Beatrice Masci, che Saper Scrivere per avermi permesso la lettura di questo libro, che spero possa conquistarvi, come ha conquistato me.

In Cammino Verso CompostelaTITOLO: In cammino verso Compostela (diario di bordo scritto con i piedi)
AUTORE: Beatrice Masci
EDITORE: Edizioni Montag
PAGINE: 67
PREZZO: € 12,00
Ogni anno centinaia di migliaia di persone intraprendono il Cammino verso Santiago de Compostela. Un cammino che non è soltanto una prova fisica, ma un vero viaggio dentro se stessi. Con passione, ironia e arguzia, Beatrice Masci fa raccontare ai suoi piedi gli ottocento chilometri percorsi in 33 giorni, con una vera e propria immersione nella sacralità dei luoghi percorsi e dei pellegrini incontrati, in un'alternanza di sorrisi e riflessioni che faranno "bere" al lettore il racconto di un cammino in cui si "annullano le differenze e si arriva all'essenziale".

Recensione: “La luce che c’è dentro le persone “ Banana Yoshimoto

Buon pomeriggio Sognatori,
Finalmente vi parlo di un libro in cui ho ritrovato la Yoshimoto che conosco e amo con le sue storie coinvolgenti e delicate, ma soprattutto ricche di magia.

La luce che c'è dentro le personeTITOLO: La luce che c'è dentro le persone
AUTORE: Banana Yoshimoto
EDITORE: Feltrinelli
PAGINE: 22
PREZZO : ebook € 0,99
Un'amicizia infantile che segnerà tutta una vita, una riflessione sulle misteriose luci interiori che ci affratellano e ci rendono diversi, dalla sensibilità di Banana Yoshimoto

WWW: Wednesday 46 -2018



Sognatori ben tornati nella rubrica del mercoledì in cui parliamo dei libri che ci hanno tenuto compagnia.
Settimana piuttosto ricca di letture che aumenta a dismisura la lista delle recensioni che ancora devo postare. Se penso a quanto sono in ritardo mi viene da piangere!
Oltretutto ho perso qualsiasi senso dell'ordine e infatti i post che sto pubblicando non seguono l'ordine cronologico in cui ho terminato le letture.
Cooooomunuqe... facciamo finta di niente e passiamo senza indugi alle domande di rito! ;)


COSA STAI LEGGENDO?



In aggiunta a Non ti addormentare, il thriller che da due settimane giace abbandonato sul comò, ho iniziato ieri un libro che definire particolare è poco. Complesso, originale, ricco di inserti di ogni tipo, S. La nave di Teseo si presenta come un romanzo atipico, impegnativo, ma intrigante.
Non vedo a parlarvi di questo volume e di tutti gli inserti che lo arricchiscono e ne fanno una lettura fuori dagli schemi.

Recensione: "Il Grande Miao" Paul Gallico

Sognatori siete pronti ad iniziare la settimana ?
Per darvi la carica voglio parlarvi di un libro ironico, divertente, semplicemente brillante. Un libro che non vi farà più guardare ai vostri animali domestici allo stesso modo!

TITOLO: Il Grande Miao. Autobiografia di un gatto
AUTORE: Paul Gallico
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 104
PREZZO: € 16,00 - ebook € 8,99
Un classico senza tempo: pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1964, Il grande Miao vuole essere un manuale per gatti di tutte le età, e soprattutto per gattini alle prime armi che si apprestano a «conquistare» una famiglia. Voce narrante è una micina molto furba, scaltra e intelligente, che elargisce consigli e rivela stratagemmi su come sottomettere e addestrare «i bipedi». Non manca proprio nulla: dalle puntuali ed esilaranti descrizioni dei comportamenti di uomini e donne, alle istruzioni su come gestire bambini e scapoli; dalle indicazioni su come impadronirsi di poltrona e letto, a quelle su come affrontare eventuali visite di sconosciuti o le festività natalizie. Con tono vivace e un’ironia accattivante, Paul Gallico offre uno sguardo divertente e originale sulle varie idiosincrasie di noi bipedi e ci accompagna nella mente dei nostri amici felini, dei quali sapremo riconoscere, con un sorriso incantato e arreso, tutte le tattiche e gli atteggiamenti qui deliziosamente raccontati.

Kobo o Kindle, questo è il dilemma?

Se mi seguite già conoscete il dramma che in questi giorni ha devastato la mia vita, un dramma che può essere riassunto con questa foto ed una domanda: perchééééé? Perchéééé a me?? 😭😭😭


Recensione: “Dieci piccoli infami” Selvaggia Lucarelli

Buon pomeriggio e ben tornati!
Ogni tanto fa bene dedicarsi a qualcosa da leggere con spensieratezza e devo dire che in Dieci piccoli infami ho trovato tutta la leggerezza che mi aspettavo.

TITOLO: Dieci piccoli infami
AUTORE: Selvaggia Lucarelli
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 92
PREZZO: € 17,00 - € 9,90
La migliore amica che tradì la sua fiducia dopo cinque anni, quelli delle elementari, di complicità ininterrotta e simbiosi pressoché totale. Un parrucchiere anarchico, poco incline all'ascolto delle clienti e molto a gestire taglio e colore in assoluta libertà. Il primo ragazzo a essersi rivolto a lei chiamandola gentilmente "signora". Un ex fidanzato soprannominato Mister Amuchina per la sua ossessione paranoide verso l'igiene e l'ordine, prima che un incidente ponesse provvidenzialmente fine all'asettica relazione. La suora che avrebbe voluto fare di lei la prima "Santa Selvaggia" della storia. Sono solo alcuni dei personaggi inseriti da Selvaggia Lucarelli nella sua personalissima blacklist, un girotondo di piccoli infami che, più o meno inconsapevolmente, l'hanno trasformata anche solo per pochi minuti in una persona peggiore. Dopo il grande successo di Che ci importa del mondo, suo romanzo d'esordio, Selvaggia Lucarelli ci consegna un libro scritto con sincerità, autoironia e con il suo inconfondibile stile corrosivo. Perché Dieci piccoli infami non è solo una rassegna di incontri sciagurati ma un'autentica resa dei conti: con i mostri più o meno terribili in cui inciampiamo nella vita e anche un po' con la nostra capacità di riderne e di (non riuscire proprio a) perdonare.

WWW: Wednesday 45-2018

Hallo Everyone
e ben tornati nella rubrica del mercoledì in cui parliamo dei libri che ci hanno tenuto compagnia
in questi giorni. Passiamo subito alla domanda di rito.

COSA STAI LEGGENDO?


 Il grande miao: Autobiografia di un gatto

Iniziato ieri, nonostante lo sguardo del mio cane urlasse "Tradimento!", Il grande Miao, scelto per la cover che ha subito attirato la mia attenzione.
Continua a portarmi dietro anche la lettura della scorsa settimana (e di quella prima in realtà) Non ti addormentare che non riesco proprio a riprendere in mano.

Recensione: “Lo Hobbit” J.R.R. Tolkien

Volete sapere sinceramente qual'è la prima cosa che mi ha colpito in Lo Hobbit? Il peso. Cavolo, per essere un'edizione tascabile questo libro pesa una cifra!

Ma non ci perdiamo in chiacchiere!
Pronti per questa recensione? Perché oggi ci tuffiamo nella terra di mezzo, tra mezzuomini, elfi e nani alla volta di un'avventura fantastica in compagnia di un Baggins, nello specifico Bilbo Baggins e di tredici nani determinati a sconfiggere il drago Smaug per riconquistare il suo tesoro.

TITOLO: Lo hobbit
AUTORE: J.R.R. Tolkien
EDITORE: Bompiani
PAGINE: 410
PREZZO: €11,00- ebook € 9,99
Protagonisti della vicenda sono gli hobbit, piccoli esseri “dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari”, che vivono con semplicità e saggezza in un idillico scenario di campagna: la Contea. La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell’ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. Bilbo, riluttante, si imbarca nell’impresa, inconsapevole che lungo il cammino s’imbatterà in una strana creatura di nome Gollum.

Le ricette del Lunedì: Crostata ricotta e pere

Iniziamo la settimana nel più dolce dei modi!
Oggi vi lascio una ricetta semplice, semplice, ma soprattutto buona buona. 🤤🤤 Un piccolo peccato di gola perfetto per queste prime giornate fredde.
🍐INGREDIENTI🍐

4 pere medie
1uovo grande
200 gr ricotta
20 gr zucchero
Pizzico di cannella

Pasta frolla

Recensione: "Il giardino dei musi eterni" Bruno Tognolini

Per terminare la carrellata di letture a tema "Halloween" oggi vi parlo di un romanzo per ragazzi ambientato in uno dei posti che più richiamano questa festa, ovvero un cimitero. Ma non fatevi fuorviare da questo perché Il giardino dei musi eterni non parla di morte, ma della vita ultraterrena dei nostri amici a quattro zampe (e non solo).

TITOLO: Il giardino dei musi eterni
AUTORE: Bruno Tognolini
EDITORE: Salani Editore
PAGINE: 270
PREZZO: € 13,90 - ebook € 8,99
Ginger, una splendida gatta Maine coon, si è appena risvegliata nel Giardino dei Musi Eterni, un tranquillo e fiorito cimitero per animali. Anche lei adesso è un Àniman, uno spirito che fa parte dell’anima del mondo, invisibile agli occhi umani. E la vita coi suoi nuovi amici Àniman – il pastore maremmano Orson, il cane poliziotto Ted, la dolce porcellina d’India Trilly, la sacra tartaruga Mama Kurma e decine d’altri – trascorre felice, fra tuffi nella pioggia per diventare immense nuvole animali, corse nel vento in cui si scambiano la pelle, canti notturni con le rane del canale, e visite di un’umana un po’ speciale, la loro amata Nonnina. Ma oscure minacce incombono: le misteriose sparizioni dei fratelli, le lugubri ricerche dell’ambiguo Custode, alcuni strani peluche dei bambini in visita, che hanno sguardi quasi vivi, inquietanti…

Piccoli Brividi

Pensate ad Halloween e ora ditemi il primo libro che vi viene in mente?
Personalmente io associo questa festa non ad un libro ma ad un'intera collana di cui da piccola andavo matta. Sto ovviamente parlando dei Piccoli Brividi.



WWW: Wednesday 44 - 2018



Mercoledì, Mercoledì, Mercoledì.
Cosa vuol dire? Ovviamente che oggi parliamo dei libri letti e in lettura. ♥

COSA STAI LEGGENDO?



Ho ancora in lettura Non ti addormentare.
Il libro non è male, solo che per qualche motivo non riesco ad andare avanti.

Recensione: "Joyland" Stephen King

Siete pronti per fare dolcetto o scherzetto?
Halloween è ormai alle porte e quale autore è più in sintonia con questo periodo se non il re del brivido, il grande Stephen King.
Ok, ammettiamolo subito prima di fare brutte figure, in realtà di King ho letto solo due libri: Dolores Claiborne di cui per altro ho solo un vago ricordo e Il miglio verde che invece ho adorato.
Ora visto che in questo periodo qualche lettura da brivido ci sta proprio bene e considerato che questo romanzo vegeta sul mio scaffale già da un po' ho deciso di cogliere la palla al balzo. Volete sapere cosa ne penso? Ecco, continuate a leggere.

TITOLO: Joyland
AUTORE: Stephen King
EDITORE: Pickwick
PAGINE: 351
PREZZO: € 9,90 - ebook € 7,99
Estate 1973, Heavens Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perché la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare l'ex fidanzata e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggie presto scopre che il luogo nasconde un terribile segreto:: nel Castello, infatti, è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heaven's Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.

Recensione: “High and dry. Primo amore” Banana Yoshimoto

Sognatori ben tornati nel mio angolino libroso,
iniziamo la settimana con un libro di un'autrice orientale che personalmente amo molto, ma questa volta non mi ha convinto. Nonostante la Yoshimoto abbia un modo di scrivere che mi affascina, la storia narrata in High & dry Primo amore non è riuscita a far breccia nel mio cuore.

TITILO: High and dry. Primo amore
AUTORE: Banana Yoshimoto
EDITORE: Feltrinelli
PAGINE: 108
PREZZO: € 10,00 - eBook € 4,99
Yūko è in grado di vedere cose che gli altri non vedono, e di indovinare i desideri e i pensieri di chi le sta intorno grazie a una sensibilità fuori dal comune. Compiuti quattordici anni, tutto sembra assumere sfumature misteriose, e il mondo si popola di bizzarre creature. Yūko sta imparando ad assegnare un colore a ogni stato d'animo e a ogni emozione; a insegnarglielo è Kyū, il suo maestro di disegno, che ha il doppio dei suoi anni. Quando dal fusto di una pianta fuoriescono degli strani omini verdi, loro sono gli unici a vederli. Nello stesso istante, Yūko assapora l'incanto sottile del primo amore.
Sospesa tra realtà e immaginazione, un'adolescente va incontro alla vita accompagnata dagli affetti più cari, e scopre, giorno dopo giorno, i turbamenti del cuore, la tenerezza dei sentimenti e la difficoltà di diventare grande.

Recensione: "La fattoria degli animali" George Orwell

Buon pomeriggio Sognatori,
era proprio ora di recuperare un po' dei titoli sepolti in WL e quale titolo migliore di un bel classico?

TITOLO: La fattoria degli animali
AUTORE: George Orwell
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 141
PREZZO: € 12,00-ebook € 7,99
Gli animali di una fattoria, stanchi dei continui soprusi degli esseri umani, decidono di ribellarsi e, dopo avere cacciato il proprietario, tentano di creare un nuovo ordine fondato su un concetto utopistico di uguaglianza. Ben presto, tuttavia, emerge tra loro una nuova classe di burocrati, i maiali, che con l'astuzia, la cupidigia e l'egoismo che li contraddistinguono si impongono in modo prepotente e tirannico sugli altri animali più docili e semplici d'animo. Gli elevati ideali di uguaglianza e di fraternità proclamati al tempo della rivoluzione vittoriosa vengono così progressivamente traditi e, sotto l'oppresisone di Napoleon, il grosso maiale che riesce ad accentrare in sé tutte le leve del potere e ad appropriarsi degli utili della fattoria, tutti gli animali finiscono per conoscere gli stessi maltrattamenti e le stesse privazioni di prima. L'acuta satira orwelliana verso un certo tipo di totalitarismo, che ha avuto in Stalin la sua esemplificazion più clamorosa, è unita in questo apologo a una felicità inventiva e a un'energia stilistica che pongono "La fattoria degli animali" sulla linea della grande tradizione libellistica inglese del Settecento.

Rileggiamole Insieme: Lo sposo brigante



Niente WWW per me questa settimana dato che tra una cosa e l'altra non ho letto niente, ma proprio niente niente. :(
In compenso per tenervi compagnia torno con questa rubrica che personalmente adoro e vi racconto una bella fiaba.
Si, insomma "bella" per modo di dire. Diciamo che uso la parola in senso lato, ecco.
Cioè io capisco tutto; passino i ferri roventi alla strega di Biancaneve che un po' se l'era cercata con il triplice tentato omicidio, passino gli uccelli che beccano gli occhi alle sorellastre di Cenerentola dopo che l'hanno schiavizzata per anni, passi perfino lo scuoiamento del lupo in Cappuccetto Rosso anche se poverino lui faceva solo il suo lavoro, ma qui arriviamo a dei livelli di violenza gratuita che lasciamo stare proprio.
Che poi io mi chiedo quale genitore può raccontare una favola del genere ad un figlio? Forse solo la mamma di Hannibal Lechter (e già questo è tutto un dire).



Credete che io stia esagerando? Bene allora lasciate che vi racconti la fiaba de Lo sposo brigante, che come tutte le fiabe inizia con C'era una volta...

Recensione: "Non è la fine del mondo" Alessia Gazzola

Sono indietrissimissimissimo con le recensioni.
Si, lo so non è un buon esordio per un post, ma è la disperazione a parlare. Non mi credete? Eppure ormai dovreste conoscermi, ma se proprio non siete convinti vi basti sapere che ho letto questo libro più di un mese e mezzo fa eppure solo ora mi sono decisa a postare la recensione.



Mi lascio senza parole da sola...

TITOLO: Non è la fine del mondo
AUTORE: Alessia Gazzola
EDITORE: Feltrinelli
PAGINE: 219
PREZZO: € 8,90 - ebook € 6,99
Emma De Tessent. Eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori (quasi sempre). Residenza: Roma. Per il momento - ma solo per il momento - insieme alla madre. Sogni proibiti: il villino con il glicine dove si rifugia quando si sente giù. Un uomo che probabilmente esiste solo nei romanzi regency di cui va matta. Un contratto a tempo indeterminato. A salvarla dallo stereotipo dell'odierna zitella, solo l'allergia ai gatti. Il giorno in cui la società di produzione cinematografica per cui lavora non le rinnova il contratto, Emma si sente davvero come una delle eroine romantiche dei suoi romanzi: sola, a lottare contro la sorte avversa e la fine del mondo. Avvilita e depressa, dopo una serie di colloqui di lavoro fallimentari trova rifugio in un negozio di vestiti per bambini, dove viene presa come assistente. E così tutto cambia. Ma proprio quando si convince che la tempesta si sia finalmente allontanata, il passato torna a bussare alla sua porta: il mondo del cinema rivuole lei, la tenace stagista. Deve tornare a inseguire il suo sogno oppure restare dov'è? E perché il famoso scrittore che Emma aveva a lungo cercato di convincere a cederle i diritti di trasposizione cinematografica del suo romanzo si è infine deciso a farlo? E cosa vuole da lei quell'affascinante produttore che continua a ronzare intorno al negozio dove lavora?

Lucca Comics & Games ecco come ricevere l’albero genealogico della famiglia Targaryen



Fan di George R.R. Martin tenetevi forte perché Mondadori ha in serbo per voi un'iniziativa da non perdere che si svolgerà al Lucca Comics & Games.

Le ricette del Lunedì: light cheesecake

Iniziamo la settimana con dolcezza, con una delle mie ricette improvvisate.
Ieri mi era venuta voglia di fare una cheesecake... no, anzi diciamo la verità. Degli amici ci hanno portato un vasettone di ricotta da 1,5 kg che quei golosoni dei miei hanno subito aperto, così è nato il pensiero e mo' che ci faccio?
La prima opzione erano i ravioli, ma siccome li ho fatti solo qualche giorno fa, ho lasciato stare. Poi ho pensato alla pizza ripiena... ma dopo il pranzo di ieri non ce l'ho proprio fatta a prepararla per cena. Così ho ripiegato su di un dolce e la prima cosa che mi è venuta in mente è appunto la cheesecake.
E voi direte embè?
Be' il problema è che non avevo biscotti da usare per la base e poi volevo provare qualcosa di diverso, per cui ho rielaborato la ricetta della cheesecake cotta e questo è stato il risultato.

INGREDIENTI

3 uova
100 gr zucchero
500 gr ricotta
1 cucchiaio di succo di limone
2 cucchiai di limoncello
2 cucchiai di maizena

Segnalazione: "I figli di Cardea" Alessio Del Debbio

Buongiorno Sognatori,
oggi iniziamo la giornata con la segnalazione di una saga urban fantasy toscana "Ulfhednar War" di cui è uscito il secondo capitolo "I Figli di Cardea", seguito di "La guerra dei lupi", edito da il Ciliegio Edizioni.
Siete curiosi di saperne di più? Bene, non vi resta che continuare a leggere! ;)



Titolo libro: I FIGLI DI CARDEA
Saga: ULFHEDNAR WAR
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Pagine: 416 
Prezzo: 19,50 euro (cartaceo)
Disponibile dal 15 maggio 2018.
Dopo lo scontro alla Grande Quercia, gli ulfhednar del Vello d’Argento sono senza un Alfa e temono attacchi da parte dei Figli di Cardea. Daniel cerca di addestrare i nuovi membri del branco, la Dottoressa è tormentata dai fantasmi del suo passato, Dominic, infine, medita vendetta, incolpando Ascanio e Daniel della morte di sua madre.

Quando un nuovo branco invade l’Appennino, i Figli di Cardea decidono di sferrare l’attacco finale, per cancellare lupi e stregoni dalla penisola. Nel frattempo, Ascanio è scomparso…