WWW: Wednesday 46 -2018



Sognatori ben tornati nella rubrica del mercoledì in cui parliamo dei libri che ci hanno tenuto compagnia.
Settimana piuttosto ricca di letture che aumenta a dismisura la lista delle recensioni che ancora devo postare. Se penso a quanto sono in ritardo mi viene da piangere!
Oltretutto ho perso qualsiasi senso dell'ordine e infatti i post che sto pubblicando non seguono l'ordine cronologico in cui ho terminato le letture.
Cooooomunuqe... facciamo finta di niente e passiamo senza indugi alle domande di rito! ;)


COSA STAI LEGGENDO?



In aggiunta a Non ti addormentare, il thriller che da due settimane giace abbandonato sul comò, ho iniziato ieri un libro che definire particolare è poco. Complesso, originale, ricco di inserti di ogni tipo, S. La nave di Teseo si presenta come un romanzo atipico, impegnativo, ma intrigante.
Non vedo a parlarvi di questo volume e di tutti gli inserti che lo arricchiscono e ne fanno una lettura fuori dagli schemi.

Recensione: "Il Grande Miao" Paul Gallico

Sognatori siete pronti ad iniziare la settimana ?
Per darvi la carica voglio parlarvi di un libro ironico, divertente, semplicemente brillante. Un libro che non vi farà più guardare ai vostri animali domestici allo stesso modo!

TITOLO: Il Grande Miao. Autobiografia di un gatto
AUTORE: Paul Gallico
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 104
PREZZO: € 16,00 - ebook € 8,99
Un classico senza tempo: pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1964, Il grande Miao vuole essere un manuale per gatti di tutte le età, e soprattutto per gattini alle prime armi che si apprestano a «conquistare» una famiglia. Voce narrante è una micina molto furba, scaltra e intelligente, che elargisce consigli e rivela stratagemmi su come sottomettere e addestrare «i bipedi». Non manca proprio nulla: dalle puntuali ed esilaranti descrizioni dei comportamenti di uomini e donne, alle istruzioni su come gestire bambini e scapoli; dalle indicazioni su come impadronirsi di poltrona e letto, a quelle su come affrontare eventuali visite di sconosciuti o le festività natalizie. Con tono vivace e un’ironia accattivante, Paul Gallico offre uno sguardo divertente e originale sulle varie idiosincrasie di noi bipedi e ci accompagna nella mente dei nostri amici felini, dei quali sapremo riconoscere, con un sorriso incantato e arreso, tutte le tattiche e gli atteggiamenti qui deliziosamente raccontati.

Kobo o Kindle, questo è il dilemma?

Se mi seguite già conoscete il dramma che in questi giorni ha devastato la mia vita, un dramma che può essere riassunto con questa foto ed una domanda: perchééééé? Perchéééé a me?? 😭😭😭


Recensione: “Dieci piccoli infami” Selvaggia Lucarelli

Buon pomeriggio e ben tornati!
Ogni tanto fa bene dedicarsi a qualcosa da leggere con spensieratezza e devo dire che in Dieci piccoli infami ho trovato tutta la leggerezza che mi aspettavo.

TITOLO: Dieci piccoli infami
AUTORE: Selvaggia Lucarelli
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 92
PREZZO: € 17,00 - € 9,90
La migliore amica che tradì la sua fiducia dopo cinque anni, quelli delle elementari, di complicità ininterrotta e simbiosi pressoché totale. Un parrucchiere anarchico, poco incline all'ascolto delle clienti e molto a gestire taglio e colore in assoluta libertà. Il primo ragazzo a essersi rivolto a lei chiamandola gentilmente "signora". Un ex fidanzato soprannominato Mister Amuchina per la sua ossessione paranoide verso l'igiene e l'ordine, prima che un incidente ponesse provvidenzialmente fine all'asettica relazione. La suora che avrebbe voluto fare di lei la prima "Santa Selvaggia" della storia. Sono solo alcuni dei personaggi inseriti da Selvaggia Lucarelli nella sua personalissima blacklist, un girotondo di piccoli infami che, più o meno inconsapevolmente, l'hanno trasformata anche solo per pochi minuti in una persona peggiore. Dopo il grande successo di Che ci importa del mondo, suo romanzo d'esordio, Selvaggia Lucarelli ci consegna un libro scritto con sincerità, autoironia e con il suo inconfondibile stile corrosivo. Perché Dieci piccoli infami non è solo una rassegna di incontri sciagurati ma un'autentica resa dei conti: con i mostri più o meno terribili in cui inciampiamo nella vita e anche un po' con la nostra capacità di riderne e di (non riuscire proprio a) perdonare.

WWW: Wednesday 45-2018

Hallo Everyone
e ben tornati nella rubrica del mercoledì in cui parliamo dei libri che ci hanno tenuto compagnia
in questi giorni. Passiamo subito alla domanda di rito.

COSA STAI LEGGENDO?


 Il grande miao: Autobiografia di un gatto

Iniziato ieri, nonostante lo sguardo del mio cane urlasse "Tradimento!", Il grande Miao, scelto per la cover che ha subito attirato la mia attenzione.
Continua a portarmi dietro anche la lettura della scorsa settimana (e di quella prima in realtà) Non ti addormentare che non riesco proprio a riprendere in mano.

Recensione: “Lo Hobbit” J.R.R. Tolkien

Volete sapere sinceramente qual'è la prima cosa che mi ha colpito in Lo Hobbit? Il peso. Cavolo, per essere un'edizione tascabile questo libro pesa una cifra!

Ma non ci perdiamo in chiacchiere!
Pronti per questa recensione? Perché oggi ci tuffiamo nella terra di mezzo, tra mezzuomini, elfi e nani alla volta di un'avventura fantastica in compagnia di un Baggins, nello specifico Bilbo Baggins e di tredici nani determinati a sconfiggere il drago Smaug per riconquistare il suo tesoro.

TITOLO: Lo hobbit
AUTORE: J.R.R. Tolkien
EDITORE: Bompiani
PAGINE: 410
PREZZO: €11,00- ebook € 9,99
Protagonisti della vicenda sono gli hobbit, piccoli esseri “dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari”, che vivono con semplicità e saggezza in un idillico scenario di campagna: la Contea. La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell’ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. Bilbo, riluttante, si imbarca nell’impresa, inconsapevole che lungo il cammino s’imbatterà in una strana creatura di nome Gollum.

Le ricette del Lunedì: Crostata ricotta e pere

Iniziamo la settimana nel più dolce dei modi!
Oggi vi lascio una ricetta semplice, semplice, ma soprattutto buona buona. 🤤🤤 Un piccolo peccato di gola perfetto per queste prime giornate fredde.
🍐INGREDIENTI🍐

4 pere medie
1uovo grande
200 gr ricotta
20 gr zucchero
Pizzico di cannella

Pasta frolla