Recensione: "Un giorno qualunque" di Alessandro Dainotti

Buon pomeriggio Sognatori,

Il libro di cui voglio parlare oggi è veramente speciale.
Era da un po' che un personaggio non riusciva a toccarmi il cuore come ha fatto Adriano, protagonista di Un giorno qualunque. Questo libro mi ha sorpresa, perché quando l'ho iniziato non mi sarei mai aspettata di ritrovarmi davanti ad una storia così appassionante, ma soprattutto capace di trasmettermi tante emozioni diverse.

Titolo: Un giorno qualunque
Autore: Alessandro Dainotti
Editore: Astro Edizioni
Pagine: 174
Prezzo: € 2,99 (ebook); € 13,90 (cartaceo)

 Adriano è uno dei tanti italiani emigrati a Londra. È un giorno qualunque della sua vita eppure, quando vede un bambino e una donna seduti in un bar, riaffiorano potenti i ricordi. L’infanzia dentro la libreria Pizzuto, le discriminazioni a scuola, l’insoddisfazione del lavoro, l’addio alla Sicilia per trasferirsi a Roma, l’amore per Tiziano. La vita attuale e le vite del passato si alternano tra riflessioni e ricordi felici, fino a quando Adriano incontra Giacomo, che gli offre il suo aiuto. Per il ragazzo comincia una vita fatta di menzogne, poi Tiziano scopre il tradimento e decide di lasciarlo. È allora che Adriano parte per il Regno Unito. Passato e presente collimano, a fine giornata, in un ultimo e fatale incontro. Solo in quel momento Adriano sarà costretto a fare i conti con il passato e accettare la realtà.

WWW: Wednesday 49 - 2017


Ebbene no, non l'ho fatto. Anche questa settimana alla fine non ho nemmeno considerato il libro che avevo messo in lettura nello scorso WWW. Questa volta però ho una scusante. Prima di iniziare La regina rossa, mi è venuto in mente di vedere quando il terzo volume uscirà in edizione economica e visto che non manca molto, ecco ho deciso di aspettare di avere tra le mani la trilogia completa.
Quando parliamo di libri, la pazienza è una mia virtù.
Si, è vero potrei prendere l'edizione normale, che è pure più bella. Ma ho gli altri volumi in edizione economica e non ce la faccio ad avere una trilogia in formati diversi (follie che solo un lettore può capire).

Cosa stai leggendo?

Visto che ho finito la scorsa notte l'ultima lettura al momento non ho ancora deciso cosa iniziare. Di sicuro la scelta non mi manca! ^_^

Cosa hai appena finita di leggere?

  



In questi giorni ho iniziato e finito la trilogia de This man Trilogy, una trilogia erotica che non mi è piaciuta affatto. Mi aspettavo una storia leggera e frizzante con quel pizzico di eros che aggiunge pepe, invece mi sono trovata alle prese con una serie che a pagina 15 mi era già venuta a noia.
Per riprendermi dalla delusione sono passata a La principessa dei desideri una fiaba brevissima ma piena di magia ed incanto corredata da immagini ben curate. E poi non ha una cover adorabile? 
E ieri, anzi questa notte, mi sono tuffata su un altro libro della Kinsella sperando in una lettura divertente, ma devo dire Fermate gli sposi non mi ha fatto impazzire.
Insomma una settimana semi disastrosa.

Cosa leggerai?

Visto che ieri ho avuto la fortuna sfacciata di vincere Wintersong nel giveaway di Atelier dei libri, appena mi arriverà mi ci tufferò senza pensarci due volte!! ^_^


Recensione: "Scaccianeve" Paolo Fumagalli

Buongiorno Sognatori,
Iniziamo la settimana con il solito ritardo.
Se vi può essere di qualche consolazione non ho trascurato solo il blog, ma anche la casa. Avete presente la scena del film Jumanji quando passa il branco di animali impazzito e devasta tutto. Ecco più o meno casa mia è messa così.

 
Ma non pensiamoci e torniamo al magico mondo dei libri con un fantasy particolare che trovo perfetto per i ragazzi.
 
Titolo: Scaccianeve
Autore: Paolo Fumagalli
Editore: Bibliotheka
Prezzo:€ 16,00 (ebook € 6,99)
Pagine: 392
Un fantasy rutilante che tra fantasmi, druidi, esorcisti e creature bizzarre condurrà il lettore in un viaggio ai confini dell'immaginazione.
Da secoli il principato di Barga protegge i Regni Centrali dagli attacchi delle tribù provenienti dal deserto. Tuttavia l’abilità in combattimento rischia di non essere sufficiente quando un esercito di invasori si fa accompagnare dalla potenza distruttiva del calore che arroventa la sua terra di origine.
Mentre l’ambiente inizia a inaridirsi e a morire, toccherà alla principessina Corvina scoprire quali forze soprannaturali sono coinvolte in questo assalto devastante e misterioso e trovare un modo per ribaltare le sorti del conflitto.
Per riuscire nell’impresa potrà contare non solo sulla propria capacità di comunicare con i defunti e di compiere incantesimi grazie alla forza della fantasia, ma anche sull’aiuto di un guerriero innamorato di lei e di un gatto magico.

Dracula: Capitolo 9

Eccomi, eccomi, eccomi!
Vi avevo detto che avrei aggiornato in settimana e ogni promessa è debito, per cui eccomi qua con un nuovo appuntamento con una delle rubriche che preferisco. ^_^
In questo capitolo del conte più famoso di sempre non c'è traccia, ma in compenso sempre più presente è il professore Van Helsing personaggio che io adoro alla follia. Nell'audiobook, da cui ha preso il via questa follia, ne hanno caratterizzato la voce con un accento particolare e ogni volta che apre bocca io proprio non riesco a restare seria.♥ Lo lovvo tantissimo!!♥
Ma bando alla ciance e torniamo al nostro racconto. Come sempre spero di riuscire a divertirvi!
Se vi va, fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti! ;)



Riprendiamo dal 8 settembre affidandoci al diario del dr Seward che ritroviamo al capezzale di Lucy che, ma questo è un mio parere personale, è più frequentato di un sexy shop. La ragazza, ripresasi dell'effetto del narcotico, si sveglia al tramonto e appare vivace e di ottimo umore, anche se ha paura di dormire e si rifiuta di addormentarsi.

Sarà anche che avendo dormito tutto il giorno, non è che debba essere così stanca, ma alle ovvietà nessuno pensa. Il dottore infatti si affretta a rassicurarla dicendole che ci sarà lui a vegliarla durante la notte (e bravo il nostro guardone), per cui non ha niente da temere perché se farà brutti sogni la sveglierà. Lucy, nota per il suo carattere fermo, ci dimostra ancora una volta la profondità delle sue angosce lasciandosi rassicurare dalle prime cavolate che le vengono rifilate e tutta felice afferma
"Ok, allora dormirò"

Si, speriamo il sonno eterno, aggiungerei.
 

Segnalazione: "Come un dio immortale" Maria Teresa Steri

Buongiorno Lettori,
 
Nuovo giorno, nuova segnalazione!
Il libro che vi presento oggi è un thriller sovrannaturale dalla cover ipnotica, sto parlando di Come un dio Immortale, terzo libro di Maria Teresa Steri.
 
Andiamo a scoprirlo insieme!


Titolo: Come un dio immortale
Autore: Maria Teresa Steri
Genere: Thriller sovrannaturale
Prezzo:€ 15,00 (ebook € 2,99)
Pagine: 552
Uscita: 7 Novembre 2017

Aggredito in un parco cittadino, Flavio si risveglia nella baracca di una giovane senzatetto, Lyra. Dopo essersi presa cura di lui per tre giorni, la donna lo manda via in modo brusco.

Tornato a casa, per Flavio nulla è più come prima. Il rapporto con la fidanzata va a rotoli, mentre crescono la passione e l'ossessione per la misteriosa Lyra. Indagando, Flavio apprende che a sei anni è scomparsa da casa senza lasciare tracce. Il suo caso però non è l’unico in città. Negli ultimi vent’anni, altre sei persone sono sparite nel nulla, e tutte erano collegate a un noto scrittore dell’occulto.

Convinto che Lyra sia scappata da una setta, Flavio è deciso a liberarla dal suo oscuro passato. Ma quando scopre che dietro la sua storia si cela una verità del tutto diversa, comincia a capire di essere anche lui una pedina di un gioco più grande, iniziato cinquant’anni prima. Un gioco che si fa sempre più pericoloso e che lo costringerà a mettere in dubbio tutto ciò che sa della sua vita e della realtà che lo circonda.
 


Si possono scaricare i primi capitoli in formato pdf da qui:
Anteprima Come un dio immortale

Link acquisto Amazon

Biografia autrice


Maria Teresa Steri è nata nel 1969 e cresciuta a Gaeta. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia si è trasferita a Roma, dove vive attualmente con il marito. Ha collaborato come giornalista pubblicista nella redazione di quotidiani e riviste per la scrittura di articoli, la revisione di testi e l’impaginazione.

Cura il blog Anima di carta (http://animadicarta.blogspot.it/) dedicato a chi ama scrivere e leggere. Si interessa di scrittura creativa e antroposofia. È un’appassionata di Alfred Hitchcock. I suoi autori di narrativa preferiti sono Ruth Rendell e Boileau-Narcejac.

Ha pubblicato nel 2009 il suo primo romanzo “I Custodi del Destino”, un thriller basato sull’idea della reincarnazione. Nel 2015 è uscito “Bagliori nel buio”, un noir con elementi sovrannaturali. “Come un dio immortale” (2017) è il suo terzo romanzo.
 

Pagina dedicata al libro sul blog dell'autrice:

Anima di carta

Segnalazione: "L'isola dei Demoni" Ilaria Vecchietti

Hi Everyone!!
Oggi voglio segnalarvi un fantasy molto particolare, ovvero L'isola dei demoni di Ilaria Vecchietti disponibile su Amazon in formato cartaceo o ebook.
Qua sotto trovate la trama e una chicca da gustare per farvi un'idea della storia. Allora siete pronti?

Titolo: L’Isola dei Demoni
Autore: Ilaria Vecchietti
Editore: Self publishing con Amazon
Prezzo12,00€ ebook 2,99€
Uscita: 17 novembre 2017

Credete nel destino?
 
È immutabile o si può cambiare?
 
Qualunque sia la vostra opinione, sappiate che i destini di un giovane orfano, di una ragazza in cerca di vendetta, del figlio del sovrano del regno, di una principessa esiliata e di un guerriero potentissimo, si intrecciano tra loro e alla profezia più terrificante di Isola.
 
Riusciranno insieme a svelare i misteri, a portare alla luce la verità e a riconoscere gli amici dai nemici?
 
E soprattutto sapranno compiere la profezia, salvando il loro mondo e loro stessi? 

Link acquisto Amazon
 

WWW: Wednesday 47 - 2017


 
Buongiorno,
nuovo mercoledì, nuovo WWW in vista. Non vedo l'ora di iniziare!
 
Cosa stai leggendo?
 
 
 
Ieri ho iniziato Un giorno qualunque e devo dire che ho fatto fatica a staccarmene. La dolcezza del protagonista me lo sta facendo amare alla follia! ♥
 
Cosa hai finito di leggere?
 
 
 
In questi giorni ho terminato Scaccianeve un fantasy originale che richiama per alcuni tratti il mondo delle fiabe, ma dove non mancano creature fantastiche e azione. Un libro scorrevolissimo di cui non vedo l'ora di parlarvi.
Poi visto che ultimamente la mia vena fantasy si è riaccesa sono passata ad un altro libro molto particolare, Tredici Lame, una raccolta di racconti con cui Abercrombie apre delle finestre sul mondo della Prima Legge. Anche se, come la sottoscritta, non avete letto la trilogia a cui si riferisce, non avrete problemi ad appassionarvi a questo libro, un insieme curioso di storie che mi ha stuzzicato spingendomi a saperne di più sull'universo a cui si ispira.
Cosa leggerai?
 
 
 
Non so se continuare con un altro fantasy e iniziare la serie de La regina rossa o se cambiare genere. Hmmm non so.... magari inciamperò in qualche altra bella lettura!
 
 

Recensione: "Il cavaliere d'inverno" Paullina Simons

Buon pomeriggio Readers,
 
Come avrete intuito dal titolo, oggi vi parlo di un romanzo stra adorato, Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons, che purtroppo non è riuscito a conquistarmi del tutto. Che dite devo correre a nascondermi?
 
 

Titolo: Il cavaliere d'inverno
Autore: Paullina Simons
Editore: Best Bur - Rizzoli
Prezzo:€ 8,50 (ebook € 6,99)
Pagine: 700

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta suvbito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

Cover Reveal: "Il colore del caos" di Giovanna Roma


Buongiorno Sognatori,
vi va di iniziare insieme la settimana? Oggi vi svelo la cover de Il colore del caos, standalone di genere forbidden romance, realizzata da Letitia - RBA Designs. Che ne pensate? A me piace davvero davvero molto.

Ma continuate a leggere che le sorprese non finiscono qui!

TITOLO: Il colore del caos
Self-publish
AUTRICE: Giovanna Roma
GRAFICA: RBA Designs - Romantic Book Affairs
FORMATO: digitale e cartaceo
DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 dicembre 2017
 


BLURB REVEAL
 Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica.
Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio.
Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire.
Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripetertelo.
Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini.
Tutto in lui gli urla di starmi lontano.
Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare.
Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos.
A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato.
Ci trasformano per sempre.
Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito? 
 


Let's talk: 4 chiacchiere e nuovi progetti

Buon pomeriggio Sognatori,

è da questa mattina che penso a qualcosa da postare. Recensioni pronte non ne ho (sto lavorando a quella de “Il cavaliera d'inverno” ma è ancora lungi dall'essere finita) e non mi va di lasciar passare l'intero fine settimana senza farmi sentire (cosa che per altro faccio spesso o_O).

Nei prossimi due giorni starò fuori fino a sera e ormai so che dopo 9 ore di lavoro l'unica cosa che voglio fare tornata a casa è staccare la spina e rilassarmi. In più domenica è il compleanno di mia mamma e le sto organizzando una festa a sorpresa, per cui anche volendo non avrò il tempo di dedicarmi al blog.

Certo avrei potuto mettermi giù e ricopiare un capitolo per la rubrica su Dracula, ma un po' per pigrizia, un po' per il mal di testa che da questa mattina mi sta facendo penare, ho lasciato perdere (giuro che in settimana aggiorno).


Così ne approfitto per parlarvi di un progetto a cui ho già fatto allusioni più volte, senza però mai darvi spiegazioni vere e proprie.

WWW: Wednesday 46 - 2017





Buongiorno Sognatori,
 
Come avete preso l'arrivo del freddo? Io mi sto godendo questi primi giorni di clima invernale. Sembra un follia? Forse, ma che ci volete fare. A me piace stare in casa al calduccio leggendo davanti al camino (che fa sempre scena!). ^_^
 
Ma non perdiamoci in chiacchiere e passiamo alle domande di rito.
 
Cosa stai leggendo?
 

Ho iniziato ieri Scaccianeve, un libro di un autore emergente che mi è stato inviato un mesetto fa. La storia sembra intrigante, ma come al solito sono solo all'inizio! ;)

Recensione: "99 giorni" di K.A.Tucker

Oh mamma! Oh mamma! Oh mamma!
Scrivere questa recensione non è facile. Questo libro mi ha lasciata un po' confusa. Non so dirvi quali impressioni derivino effettivamente dal libro e quali dallo stato d'animo in cui l'ho letto. Quello che posso dirvi di sicuro è che quando ho preso in mano 99 giorni non mi aspettavo di ritrovarmi davanti ad una lettura del genere.
 
Titolo: 99 Giorni
Autore: K. A. Tucker
Editore: Newton Compton Editore
Prezzo:€ 9,90 (ebook € 4,99)
Pagine: 384
Abbandonata nella campagna dell’Oregon, dove la credono morta, una giovane donna sfida ogni previsione e sopravvive, ma quando si sveglia non ha alcuna idea di chi sia, o di cosa le sia successo. La donna si dà il nome di Acqua, per un piccolo tatuaggio che scopre sul suo corpo, il solo indizio di un passato che non ricorda. Accolta da Ginny Fitzgerald, una signora irascibile ma gentile che vive in una fattoria, Acqua comincia lentamente a ricostruire la propria vita. Ma mentre cerca di rimetterne insieme i frammenti, altre domande si fanno strada nella sua mente: chi è il vicino di casa che in silenzio lavora sotto il cofano della sua Barracuda? Perché Ginny non gli fa mettere piede nella sua proprietà? E perché Acqua sente di conoscerlo? Jesse Welles non sa quanto tempo ci vorrà prima che la memoria di Acqua riaffiori. Per il suo bene, Jesse spera che non accada mai. Per questo cerca di tenersi alla larga da lei. Perché avvicinarsi troppo potrebbe far riemergere cose che è meglio lasciare sepolte. Ma si sa, l’acqua trova sempre una strada per tornare in superficie…

Recensione: "Violet" di Monica Murphy

Buon pomeriggio Sognatori,

Dopo qualche giorno di assenza eccomi di nuovo qua pronta a parlarvi di uno degli libri terminati in questi giorni, un romanzo erotico che saprà scaldarvi in questi prime giornate invernali. Forse.

Titolo: Violet
Autore: Monica Murphy
Editore: Newton Compton Editore
Prezzo: ebook € 2,99
Pagine: 400

Ho sempre vissuto facendo quello che ci si aspettava da me. Sono la figlia di mezzo, la figlia responsabile. Quella che ha affrontato un grande pericolo ed è sopravvissuta. Quella che si è dedicata agli affari dell'impero di famiglia. Quella che ha conosciuto un uomo ambizioso e si è innamorata. Avremmo dovuto dirigere la Fleur Cosmetics insieme, io e Zachary.
Invece ha avuto una promozione e mi ha lasciata a mangiare la polvere. Forse è stato meglio così, vista la sua slealtà e la sua tendenza a guardare le altre donne. E in ogni caso c'era un altro uomo che il destino aveva deciso di farmi incontrare. Anche lui con una grande sete di successo, proprio come Zachary, forse anche di più. Neanche lui ha scrupoli. E tutto quello che lo circonda è un mistero. Non so niente di Ryder McKay, tranne che mi fa sentire cose che non ho mai provato prima.
Un momento rubato, un bacio, un tocco... e sono in trappola. Ryder è come una droga potente, e io sono come una tossicodipendente che non vuole guarire. Mi dice che le sue intenzioni non sono pure, e gli credo. Ma per la prima volta nella mia vita non mi importa. Sono disposta a rischiare di perdere tutto pur di stare con lui. Compreso il mio cuore. La mia anima. Tutto.

Recensione: "Irène" Pierre Lemaitre

Ormai dovreste sapere che non leggo spesso gialli, soprattutto se polizieschi, ma la trama di Irène mi ha intrigato. Infondo ci sono delitti efferati, un serial killer che ripropone con estrema cura le scene dei suoi noir preferiti e un commissario particolare; insomma gli ingredienti per una storia capace di tenere con il fiato sospeso ci sono tutti, ma sarà riuscito a lasciarmi a bocca aperta?

Titolo: Irène
Autore: Pierre Lamaitre
Editore: Mondadori
Prezzo:€ 15,00 (ebook € 7,99)
Pagine: 360

C'è stato un omicidio a Courbevoie..." Messaggio laconico per un crimine a dir poco spaventoso. Quando il commissario Camille Verhoeven, felicemente sposato con Irène e in attesa del primo figlio, giunge sul luogo del delitto – un elegante loft – trova due, non uno, cadaveri di donne decapitate e fatte a pezzi e di fronte a una scena così estrema capisce subito, come in un presentimento, che in casi come questi le spiegazioni razionali non servono a nulla. E ha ragione, perché questo è solo l'inizio e uno dopo l'altro si susseguono dei crimini orribili e soprattutto illogici. La stampa e persino il giudice e il prefetto si scatenano contro il "metodo Verhoeven", specie perché l'indisciplinato poliziotto formula un'ipotesi cui nessuno vuole credere: chi sta uccidendo in maniera tanto selvaggia mette in scena delle macabre rappresentazioni ispirate a famosi romanzi noir e questa non può essere una coincidenza. Camille viene lasciato solo di fronte a un serial killer che sembra avere capito tutto di lui, nei minimi dettagli segreti della sua vita, e ha già previsto ogni sua mossa. E in questa sfida crudele ci può essere un solo vincitore. Per questo Camille non potrà sfuggire all'orrendo spettacolo che l'assassino ha preparato con tanta cura solo per lui. In Irène lo stile inconfondibile di Pierre Lemaitre lascia il segno: teso, intenso, non convenzionale, con una trama originale e diabolica e un protagonista fuori dal comune, lo straordinario commissario Camille Verhoeven con i suoi formidabili metodi d'indagine, e una Parigi spenta d'ogni luce romantica, cupo teatro di mostruosi assassini. Questo è il primo romanzo di una trilogia noir ad altissima tensione.
«Enorme successo per la giovane liceale Morgane Bicail, che dopo milioni di letture su Wattpad sta sbancando le librerie.»

WWW: Wednesday 45 -2017



Buon Mercoledì,
    WWW, WWW, WWW! Ho per caso già detto che è il momento per il WWW?


Cosa stai leggendo?
 
 

Seguendo i vostri consigli ho iniziato Il cavaliere di Inverno e be' per essere solo al secondo capitolo posso solo dirvi che credo potrebbe crearmi dipendenza! ^_^

Recensione: "The Winner's Curse" Marie Rutkoski

Dopo aver disertato l'ultimo appuntamento con la lettura di gruppo, eccomi qua con la recensione del libro di Ottobre, The Winner's Curse e tagliando subito la testa al toro vi dico che l'ho adorato. Da morire!
 
 
Titolo: The Winner's Curse
Autore: Marie Rutkoski
Editore: Leggereditore
Prezzo:€ 14,90 (ebook € 4,99)
Pagine: 247
 
In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell'esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all'asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l'hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l'amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l'uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare...

Recensione: "Ipotesi di forma" Alessandro Ferraresi

Buongiorno a tutti!
pronti ad iniziare una nuova settimana insieme? La recensione di oggi è particolare, non proprio atipica, ma quasi. 
Ci sono libri difficile da descrivere, be' questo per me è sicuramente uno di questi.
La prima domanda che mi si è accesa in testa, sfogliata l'ultima pagina, è: e ora come ve ne parlo?
Ipotesi di forma è un libro diverso, che dietro una storia apparentemente semplice, nasconde un mondo di significati che lo rendono un romanzo quasi impossibile da classificare, ma che vale sicuramente la pena di leggere.
Adesso provo a raccontarvelo.

Titolo: Ipotesi di forma
Autore: Alessandro Ferraresi
Editore: Nulla Die
Prezzo:€ 17,00
Pagine: 188
 
Clara corre verso i bambini. Chiede pietà. Non riesco a reagire. Un'intensa raffica di proiettili si scaglia con ferocia su quanto di più caro avessi nella vita. Clara cade a terra. I suoi occhi mi cercano. Il drone si gira, setaccia la zona. Le gambe m'impediscono di compiere passi. Mi sento svenire, mentre Clara torna a dormire, per l'ultima volta. Il sangue si muove verso i gradini. Sembra cercarmi. Cado a terra vicino ai corpi di Sofia e Massimo rimasti senza vita. Immobile la memoria di Sebastian, immobile il tempo che lo costringe come un prigioniero. Da quel giorno. E se la nuova direzione da intraprendere fosse determinata dagli uomini che la vita ci impone d'incontrare? Uno sfondo onirico-fantastico accarezza temi di natura filosofica mediante l'azione che diviene conquista. Il valore della decisione, la fuga dall'accidia, la caducità del corpo e la memoria guidano Sebastian sin dall'inizio del racconto. Sarà il ricordo a donar forma alla vita sottraendola alla linearità del tempo. Alessandro Ferraresi è nato nel 1978 a Varese, dove vive. Si è laureato in Filosofia all'Università Statale di Milano nel 2004.

Recensione: "L'ultimo elfo" Silvana de Mari

Buon pomeriggio Sognatori,
 
superato Halloween con il suo dolcetto o scherzetto, rieccomi qua pronta come sempre a parlavi di un libro davvero particolare. Anche se può sembrare un fantasy per bambini L'ultimo elfo si è rivelato una splendida sorpresa, un racconto toccante e ricco di significato. Insomma un libro che vale la pena scoprire!
 
Titolo: L'ultimo elfo
Autore: Silvana De Mari
Editore: Salani Editore
Prezzo:€ 12,50
Pagine: 316

In una terra colpita da continue piogge l'ultimo elfo, ancora bambino, fugge dal proprio villaggio e incontra un uomo e una donna. I tre vengono colpiti dal pregiudizio che gli uomini che accompagnano un elfo sono da considerare nemici di tutti. La pazienza dell'elfo e l'incontro con un anziano drago riscatteranno i tre perseguitati.

Rileggiamole insieme: Hansel e Gretel




Eccoci di nuovo qua con una delle rubriche che più mi divertono.
Oggi vorrei raccontarvi la favola di Hänsel e Gretel, forse una dei pochi racconti dei Grimm di cui tutti ricordano le immagini soavi della strega bruciata viva. Ma siete sicuri di ricordarvi anche il resto?
Dai, rileggiamola insieme...

Proprio di fronte ad un bosco abita un povero taglialegna con la mogie e due figli. Il taglialegna era povero in canna e quando arrivò una carestia le cose peggiorarono. E se questo è il lieto inizio, mi immagino cosa ci aspetta.

Una sera, preso dai pensieri, l'uomo chiede alla moglie

 "Che ne sarà di noi? Come potremo nutrire i nostri figli se non ne abbiamo più nemmeno per noi?"
 
E già qui dovrebbe suonarvi un campanello d'allarme. Perché se un genitore mette prima se stesso dei propri figli non promette bene, se quel genitore poi è il personaggio di una fiaba potete scommetterci che finirà a schifio!

WWW: Wednesday 44 - 2017

 
 
Eccomi qua, con un WWW frettoloso postato prima di scappare a lavoro!
Nel pomeriggio invece dovrebbe uscire un nuovo appuntamento con la rubrica de Rileggiamole Insieme, e dico dovrebbe perché ho provato a usare la pubblicazione programmata e sono quasi sicura di aver fatto un disastro! >_<
Sono negata!

Cosa stai leggendo?
 
 
 
 
Purtroppo non sono riuscita a finire Ipotesi di forma che è in lettura già della settimana scorsa, ma solo per mancanza di tempo. A questo ancora aggiungo 99 giorni della Tucker, che prima o poi riuscirò a riprendere in mano, lo giuro!