lunedì 9 aprile 2018

Recensione: "Bar sport" Stefano Benni

Buon pomeriggio Sognatori!

Oggi parliamo di un libro mooooolto particolare, così come lo sono tutti i libri di Stefano Benni. Ho conosciuto questo autore grazie ad un'amica che lo adora e alla fine anche io mi sono fatta conquistare dal suo entusiasmo.


Titolo: Bar Sport
Autore: Stefano Benni
Editore: Feltrinelli
Prezzo:€ 8,00 (ebook € 4,99)
Pagine: 282


l Bar Sport è quello dove non può mancare un flipper, un telefono a gettoni e soprattutto la 'Luisona', la brioche paleolitica condannata ad un'esposizione perenne. Il Bar Sport è quello in cui passa il carabiniere, lo sparaballe, il professore, il tecnnico (con due n), che declina la formazione della nazionale, il ragioniere innamorato della cassiera, il ragazzo tuttofare. Nel Bar Sport fioriscono le leggende, quelle del Piva (calciatore dal tiro portentoso), del Cenerutolo (il lavapiatti che sogna di fare il cameriere), e delle allucinazioni estive.


Per descrivere Bar Sport è sufficiente dire che si tratta di un libro di Stefano Benni. Con il suo solito acume unito ad una vena di ironia, in questo libro ci racconta la realtà del bar di quartiere, un luogo in cui almeno una volta a tutti è capitato di fermarsi.
Il locale descritto da Benni ha il fascino dei bar di una volta, luoghi di incontro e socializzazione reale, posti in cui si andava per stare in compagnia, fare due chiacchiere e passare il tempo.

Per questo chi è un po' più grandicello leggendo non può fare a meno di provare una certa familiarità verso i personaggi, che in un certo senso sente di conoscere già perché per quanto caricaturali, sono il riflesso di persone reali. Dalla Luisona (pasta più vecchia che se mangiata si vendica) a Cenerutolo (il lavapiatti che sogna di fare il cameriere) tutti hanno una loro storia e ad ognuno Benni dedica un capitolo, e vi sfido a leggerne anche uno solo senza farvi venire il mente quel tipo simpatico (e magari un po' bizzarro) che corrisponde perfettamente alla descrizione.

Il libro inizia con un divertentissimo excursus storico sulla centralità della figura del bar nello sviluppo della civiltà e prosegue poi facendoci entrare nell'atmosfera di questo posto sospeso nel tempo.
Forse nel mondo di oggi dove tutto è sociale e la vita sembra passare tramite app, questo libro può sembrare un po' anacronistico, ma forse proprio per questo Bar sport è una lettura che vale la pena fare.


2 commenti:

  1. Ricordo di aver letto questo romanzo molti anni fa, ma ne ho ricordi troppo sbiaditi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece Benni lo sto riscoprendo negli ultimi anni. :)

      Elimina