venerdì 6 aprile 2018

Recensione: "Anya's ghost" Vera Brosgol

Per poco non iniziavo questo post raccontandovi una grandissima bugia.
D'istinto infatti stavo per scrivere che questa è la prima volta che recensisco una graphic novel, cosa falsissima perché un paio di anni fa, proprio tra i primi articoli del blog, ho recensito un libro di Zerocalcare, quindiiiii facciamo finta di niente.


Titolo: Anya's ghost
Autore: Vera Brosgol
Editore: Bao Publishing
Prezzo:€ 16,00
Pagine: 225


Anya si sente diversa perché viene da un paese straniero e ha pochi amici. Emily e il fantasma di una ragazzina morta quasi un secolo fa. La loro sarà una grande amicizia. All'inizio.

Il romanzo grafico di cui voglio parlarvi oggi è una storia che personalmente ho trovato molto carina. Incuriosita dal titolo e dal fatto che questo volume dovrebbe aver vinto un premio (ma non chiedetemi quale perché la mia ignoranza è dilangante), mi sono fatta affascinare da Anya's ghost una favola adolescenziale che lancia un bellissimo messaggio; ovvero imparare ad amarsi per come si è e cercare di essere sempre se stessi.

Anya è un'adolescente alle prese con i problemi tipici della sua età, non è molto popolare e ha una scarsa fiducia in se stessa. Un giorno attraversando il parco per andare a scuola finisce in un buco dove trova lo scheletro e il fantasma di Emily una ragazza morta 90 anni prima. 
Se in un primo momento quella che si instaura tra Anya e lo spirito sembra una grande amicizia, in seguito ad alcune scoperte la ragazza capirà la vera natura di Emily e per potersene liberare dovrà fare i conti anche con le sue debolezze.

Nonostante la trama sia molto lineare e scorrevole, i disegni danno una marcia in più a questa graphic novel essendo semplici, ma al contempo molto espressivi, capaci di cogliere le emozioni e gli stati d'animo dei vari personaggi.

Una lettura veloce e poco impegnativa adatti ai ragazzi, ma anche agli adulti che vogliono avvicinarsi a questo genere letterario. Pur preferendo graphic novel più corpose, ho apprezzato molto questo racconto e ho approfittato della versione in lingua inglese per fare una stimolante lettura in lingua! ^_^




2 commenti:

  1. Adoro le graphic novels e se mi capita le leggo sempre. Grazie per avermi fatto conoscere questa, la leggerò sicuramente ♡

    RispondiElimina