martedì 18 aprile 2017

Recensione: "L'universo nei tuoi occhi" di Jennifer Niven

Buon pomeriggio cari Readers! Pronti a cominciare la settimana con una bella recensione?

Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d'ordine di Jack Masselin, sedici anni e un segreto ben custodito. Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell'impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell'universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per farsi accettare dai suoi compagni. Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, un gioco che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due tipi più diversi di loro. Eppure... più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.

L'universo nei tuoi occhi mi è piaciuto, ma mi ha lasciata anche un po' perplessa. Se infatti da un lato è più profondo di quello che mi aspettavo, dall'altro, date le problematiche affrontate, è comunque un testo che non cede a drammi e mantiene un tono leggero. La Niven racconta un amore diverso da quello dei soliti YA, sfiorando temi molto delicati come il bullismo, la solitudine, l'obesità e il pregiudizio.
 
Libby, la protagonista, è una ragazza con alle spalle una storia di obesità che per tutta la vita è stata esclusa e lasciata ai margini dai coetanei. Riversato sul cibo tutto il dolore, la solitudine, le angosce, Libby si ritrova intrappolata nel suo stesso corpo fino a che non decide di reagire e prendere in mano la sua vita.
Jack invece vieve una situazione apparentemente opposta. Lui è il ragazzo più popolare della scuola: atletico, bello e brillante, sembra non avere problemi. Ma sotto la patina di perfezione Jack nasconde un segreto che lo intrappola, allontanandoli da amici e familiari. Da anni infatti si è reso conto di soffrire di protopagnosia, ovvero l'incapacità nel riconoscere i volti.
Ad una prima occhiata Jack e Libby non hanno niente in comune, ma grazie ad uno scherzo crudele i loro destini si intrecciano, regalando inattesi risvolti ad entrambi.
 
L'universo nei tuoi occhi è sicuramente un bel libro e la Niven ha uno stile fluido ed invitante. La scelta di affrontare temi seri in un libro rivolto ai giovani rende il libro non scontato e lo differenzia dagli altri dello stesso genere. Anche se le tematiche possono sembrare poco approfondite e a tratti romanzate, trovo la via di mezzo adottata tra serietà e leggerezza adatta al tipo di pubblico.
 
Usando il pretesto della storia tra Libby e Jack, l'autrice racconta alcuni aspetti del mondo adolescenziale, primo fra tutti il bullismo nei suoi vari risvolti, dalla tendenza a non denunciare , alla spinta all'omologazione che spesso ne sta alla base. Jack infatti aggredisce Libby sotto la spinta dei coetanei e l'insistenza del gruppo pur sapendo di stare facendo qualcosa di sbagliato e lei, nonostante le continue prese in giro di alcune ragazze, decide di non raccontare a nessuno e sopportare tutto da sola.
 
Una delle cose che più mi è piaciuto de L'universo nei tuoi occhi è il fatto di aver creato dei personaggi che si discostano dagli stereotipi di genere. Jack infatti pur essendo il tipico re della scuola è anche un ragazzo solo, isolato e fragile. L'aver nascosto il suo problema a tutti lo costringe a fingere sia in casa che a scuola, facendolo sentire solo. Libby è la prima persona a cui racconta il suo problema e con cui condivide le se paure e, avendole lei vissute sulla sua pelle, tra i due si crea un contatto speciale.
La ragazza invece si mostra fin da subito un tipo forte e determinato. Nonostante tutto ciò che ha vissuto non si lascia mettere i piedi in testa, non accetta di essere giudicata in base al suo aspetto. Libby non si nasconde, non si vergogna del suo corpo, dimostrando che l'importante è piacersi prima di poter piacere agli altri.
 
L'universo ai tuoi occhi è un libro in grado di regalare forti emozioni e stimolare qualche riflessione  in un pubblico giovane. Alcuni tratti sono molto romanzati e non risultano troppo verosimili primo fra tutti il fatto che nessuno nella famiglia di Jack si sia accorto delle difficoltà del ragazzo, però è una piccola pecca in  un romanzo assolutamente godibile.
 
Adesso che ho scoperto la Niven, non vedo l'ora di leggere anche il suo precedente romanzo in cui mi aspetto di ritrovare lo stesso stile brillante e non scontato.

****
4/5
 
Titolo: L'universo nei tuoi occhi
Autore: Jennifer Niven
Editore: De Agostini
Pagine: 440
Prezzo: € 14,90
 

4 commenti:

  1. Ciao Alisya, ho letto molte recensioni positive su questo romanzo: non amo il genere ya ma questo sembra diverso dalle solite trame che caratterizzano il filone. Ti ho nominata qui, se ti interessa ti lascio il link: http://langolodiariel.blogspot.it/2017/04/book-tag-25-domande-sui-libri.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel!
      Penso che questo libro potrebbe piacerti essendo diverso dai soliti YA.

      Grazie mille per la nomina, ho appena postato le mie risposte! :)

      Elimina