venerdì 5 febbraio 2016

Recensione: "Ho sposato una vegana. Storia vera, purtroppo" Fausto Brizzi

READING CHALLENGE
61 - Un libro che ha fatto ridere

Dopo storie serie, profonde, traumatiche, avevo proprio bisogno di un libro leggero e divertente. Con questo ho centrato decisamente l'obiettivo.
Mi è bastato leggere il titolo per innamorarmene.
 
In "Ho sposato una vegana" Fausto Brizzi (regista di Notte prima degli esami) racconta le tragicomiche avventure della sua storia d'amore con Claudia, dal primo appuntamento fino alla notizia della nascita del loro primo figlio. È l'incontro di due mondi inconciliabili: lui onnivoro, amante della mozzarella di bufala e delle cotolette panate, lei vegana convinta e intransigente.
 
Fausto Brizzi  si conferma un eccellente narratore dando vita ad una storia frizzante e divertente che scorre via fin troppo velocemente. Con sincerità e una buona dose di autoironia ci racconta come l'incontro con sua moglie gli abbia sconvolto la vita e, soprattutto, le abitudini alimentari. Pur di conquistarla si è tuffato a piè pari nel mondo green (è proprio il caso di dire: "Cosa non si fa per amore") e alla fine si ritrova perfino ad ammettere i benefici di questa nuova dieta.
Per leggere "Ho sposato una vegana" ho impiegato meno di un giorno ridendo come non mi capitava da un bel po'. È impossibile non empatizzare con Brizzi e le sue disavventure tra antibiotici fatti in casa, tradimenti gastronomici e vacanze eco-bio.
Questo libro, oltre ad essere un racconto piacevole e divertente, introduce con ironia ed ilarità al mondo vegano, un regime alimentare sempre più popolare e diffuso.
Vi lascio un piccolissimo assaggio.
«La mistura mi tolse il fiato per dieci minuti. Restai accasciato sul cuscino, fissando il soffitto come un condannato a morte. Il mio alito era uno zampirone naturale. Non vedevo l'ora che mi venisse a tiro una zanzara per averne una conferma empirica.»


Titolo: Ho sposato una vegana. Storia vera, purtroppo
Autore: Fausto Brizzi
Editore: Einaudi
Pagine: 126
Prezzo: € 12,50

4 commenti:

  1. Lo immaginavo che fosse così divertente :) Anche se non sono molto d'accordo con il tema, se lo trovo in biblioteca lo prendo. Per ridere un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so sei iscritta alla MLOL, ma lì lo trovi sicuramente. Fammi sapere cosa ne pensi se riesci a trovarlo!
      Un saluto!

      Elimina
  2. ho seguito anche un'intervista dell'autore, deve essere veramente divertente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se pensi che parla di una storia vera, non puoi non ridere! ;)

      Elimina