sabato 11 giugno 2016

Recensione: Le realazioni pericolose di Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos

Ho impiegato anni prima di leggere questo libro e ora che l'ho fatto mi prenderei a schiaffi per aver aspettato tanto. E dire che, avendo visto i film, sapevo benissimo che la storia è estremamente stuzzicante. Uffi!!
 
Le relazioni pericolose è ambientato nella Parigi del Settecento, dove la Marchesa de Merteuil, falsa e devota, abbandonata dall'amante, Gercourt, decide di vendicarsi disonorandolo. A questo scopo conquista la complicità del Visconte di Valmont, suo ex amante e noto seduttore senza scrupoli. Valmont accetta la sfida e decide di sedurre la giovane Cécile, promessa sposa di Gercourt. Inizia così lo scambio epistolare che mette in scena la rete diabolica elaborata da Valmont e dalla Marchesa di Merteuil, tessuta in cinque mesi di progetti, manovre, sotterfugi, confessioni, elaborate ipocrisie, colpi di scena e complicatissimi intrighi.

Castità e promiscuità, virtù e vizio, fedeltà e tradimenti, amore e passione sono solo alcuni degli elementi che animano questo romanzo, che svelano la verità dietro le apparenze dell'alta società francese di fine '700.
Sotto forma di scambio epistolare Laclos rivela manipolazioni, intrighi, giochi di potere e sesso, costruendo un romanzo non solo avvincente, ma anche incredibilmente moderno.
L'immortalità di cui gode quest'opera non è dovuta solo allo stile, ma anche alle dinamiche che muovono i personaggi, che li portano ad essere come sono e a giustificare anche gli sbagli più lampanti sotto finte razionalizzazioni.
"Perciò amico mio, cerchiamo di avere riguardo della sua sensibilità e nascondiamole i miei torti, non per ingannarla ma per non addolorarla"

(Alzi la mano chi avrebbe preso a schiaffi il sedicente personaggio che chiede all'amico di tacere sull'infedeltà verso l'amata.)
 
Tutta la vicenda raccontata non è che il risultato di un gioco crudele tra il Visconte di Valmont e la Marchesa de Marteuil, in cui gli altri personaggi dalla tenera Madame de Tourvel alla giovane ed innocente Cécile, non sono altro che pedine manovrate dall'una o dall'altra parte.
Le voci ed i caratteri delle varie personalità, ma soprattutto di quelli principali, sono resi in modo sublime, sono fatti per lasciare un'impressione viva nel lettore al punto da far dimenticare che sono frutto della medesima persona.
Dediti solo al piacere e interessati al proprio tornaconto, la Marchesa e il Visconte non mostrano il minimo segno di pietà o compassione, al contrario dimostrano di essere disposti a tutto pur di affermare la propria superiorità e raggiungere il proprio scopo. La donna vuole vendicarsi di  Gercourt e poco importa se a farne la spese è un innocente, l'uomo vuole ottenere i favori di Madame Tourvel, indifferente al fatto che lei sia già sposata.
 
Ma oltre alla trama, che non ha niente da invidiare ai più brillanti romanzi moderni, "Le relazioni pericolose" brilla per lo stile usato da Lancol, non solo nel dare voce a personaggi indimenticabili, ma nel trattare un tema per i tempi scandaloso. Senza troppi fronzoli l'autore mette in piazza i panni sporchi dell'alta società francese, rivelando che dietro sfarzi e apparenze si celava una moralità dissoluta e crudele.
Per essere un libro scritto più di due secoli fa, lo stile di Laclos è fluido e travolgente, sa incuriosire e destare interesse, nonostante in alcuni punti alcune lettere si dilunghino un po' troppo.
 
Questo libro è una storia di intrighi e passioni, che, come dice il titolo, mostra quanto alcune relazioni possano essere pericolose. E se in alcuni tratti la forma risente un po' dei costumi dell'epoca a cui appartiene, nei contenuti e nei personaggi rimane un libro sempre attuale, dotato di fascino dell'erotico senza però cadere nel volgare.

"L'umanità non è perfetta in nessun caso, né nel bene, né ne male. Il malvagio ha le sue virtù come l'onesto la sue debolezze!"

 
Come tutti i classici della letteratura anche "Le relazioni pericolose" (di cui preferisco il titolo originale di Les liaisons dangereuses), è destinato ad essere un libro senza tempo, capace di svelare quegli elementi dell'animo umano che trascendono il contesto in cui prendono vita.
Un libro assolutamente da leggere, almeno una volta nella vita.

LO ADORO

 
Titolo: Le relazioni pericolose
Autore: Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos
Editore: Feltrinelli
Pagine: 384
Prezzo: ebook prestito MLOL

4 commenti:

  1. Anch'io ne ho sentito parlare bene, ma non credevo fosse così bello :) Adesso, quando andrò in libreria, penso lo guarderò con "altri occhi" :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente i classici che ho snobbato per anni mi stanno riservando delle bellissime sorprese! :)
      Se deciderai di leggerlo, fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  2. Ogni volta che incappo nel film in tv non me lo lascio sfuggire! Lo adoro troppo ♥ chissà, forse anch'io un giorno leggerò il romanzo ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio! È davvero straordinario! :)

      Elimina