martedì 16 febbraio 2016

Recensione: "Guida astrologica per cuori infranti" Silvia Zucca

Buon esempio di chick lit, "Guida astrologica per cuori infranti" sa unire l'ironia alla ricerca del principe azzurro, il cui nome (o meglio segno) sembra essere scritto nelle stelle.

Trent’anni passati da un po’, single (NON per scelta) e con un lavoro che offre ben poche prospettive di carriera, Alice Bassi accoglie la notizia del matrimonio del suo mai dimenticato ex come il proverbiale colpo di grazia. E, se non fosse ancora abbastanza, nella piccola rete televisiva per cui lavora arriva Davide Nardi. Fisico niente male e sorriso indecifrabile, Davide sarebbe il sogno proibito di Alice… se non fosse stato assunto come «tagliatore di teste». Insomma: non ce n’è una che vada per il verso giusto. Almeno finché Alice non incontra Tio, un giovane attore convinto di conoscere il segreto per avere successo: l’astrologia. Non quella spacciata sui giornali, ovviamente, ma una «vera» lettura delle stelle, che esistono proprio per segnalarci i giorni più propizi per la sfera professionale o per farci trovare l’anima gemella. Seppur scettica, Alice decide di provare e inizia a uscire con uomini dal segno zodiacale compatibile col suo. Ma, stranamente, l’affinità astrale non le impedisce di collezionare incontri sbagliati, delusioni terribili e sorprese ben poco entusiasmanti. Come non impedisce a Davide di diventare ogni giorno più attraente. E, a poco a poco, Alice scoprirà che forse il vero amore non è sempre scritto nelle stelle…


 
Ho trovato "Guida astrologica per cuori infranti" un libro carino, piacevole e che sa far sorridere. Una lettura non impegnativa, ma non per questo banale o mal scritta. Al contrario.
La protagonista, Alice, è una sognatrice, un tipo alla Bridget Jones le cui (dis)avventure tragicomiche riescono a commuovere e divertire al punto che risulta davvero facile immedesimarsi (anche se devo ammettere di preferire di gran lunga Tio, con cui è stato amore a prima vista) .
Simpatico ed originale è il modo in cui è stata sfruttata l'idea dell'oroscopo, anche se in alcuni punti risulta essere un po' ridondante e "tecnico".
L'unica cosa che mi ha un po' delusa è il modo in cui è stato scritto il finale. Purtroppo è una caratteristica tipica dei romanzi rosa quella di sviluppare storie d'amore soffertissime per un numero di pagine indefinito e buttar lì poi il lieto fine in poche righe lasciando chi legge un po' con l'amaro in bocca.
 
 
***Spoiler***
Anche "Guida astrologica per cuori infranti" non fa eccezione. Il finale, oltre che semplicistico, viene presentato senza offrire troppe spiegazioni. Dopo un aver seguito le avventure di Alice per 400 pagine la storia con Davide viene liquidata in 5 o 6 pagine in modo quasi banale, senza niente togliere alla teatralità della dichiarazione d'amore.
Finito di leggere alcune domande mi risuonavano in testa ininterrottamente, senza purtroppo trovare risposta.
***
 
 
Considerazione personali sul finale a parte, "Guida astrologica per cuori infranti" è un libro davvero ben scritto e scorrevole, che fin dalle prime pagine ha un ritmo incalzante e sostenuto e, anche se verso metà rallenta, riesce a non diventare mai pesante. Si rivolge principalmente ad un pubblico femminile giovane e lo consiglio a chi ama i chick lit ed i romanzi rosa.
 
Poi con orrore mi rendo conto che per la fretta ho sbagliato clamorosamente le scarpe. Cioè, non è che non si accordino al vestito...lo fanno: ognuna per conto suo. Ho infilato due scarpe diverse. Una è nera e l'altra zebrata con strisce di sfumature rosse......

 
 
Titolo: Guida Astrologica per cuori infranti
Autore: Silvia Zucca
Editore: Nord
Genere: Romanzo rosa/ Chick lit
Pagine: 409
Prezzo: preso in prestito dal portale MLOL
 

2 commenti:

  1. Complimenti per la recensione.
    PS ti ho votata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!
      Come sempre sei davvero molto gentile!
      Un abbraccio!
      ;)

      Elimina