giovedì 19 gennaio 2017

Recensione: "Come un'isola" di Monika M.

Se aprendo questo libro vi aspettate di trovare il solito erotico, allora rinunciate, perché Come un'isola è un libro decisamente diverso, ma non per questo meno intenso o emozionante.
 
Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne , noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai . E’ una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace , che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. E’ un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato ad una assenza di rimpianto. E’ consapevolezza di sé, è controllo, è scelta . Lucrezia , la protagonista, allineerà la sua vita a quella di Victor convinta di poter, come sempre nella sua vita, controllare tutto . Nulla sarà più diverso da ciò che lei aveva pianificato fino a conoscere la travolgente ribellione, fiera del suo orgoglio ingaggerà una guerra con il suo stesso cuore per non concedersi ad un amore non corrisposto . Si tufferà volontariamente in due occhi crudeli e belli sapendo che vi troverà la morte per annegamento, consapevole che quel che dopo l'aspetterà non sarà più vita , ma sopravvivenza scandita da una inguaribile mancanza, dettata però dalla libertà della scelta fatta .

Come un'isola riprende un tema che ultimamente è molto di moda, quello delle pratiche bondage, ma lo fa in un'ottica totalmente diversa e soprattutto attraverso due protagonisti che lasciano il segno.
Lucrezia è una donna forte in cerca di se stessa e del suo passato. Per ritrovare quei ricordi che sembrano perduti nel tempo conosce Victor e a lui chiede di aiutarla attraverso pratiche violente, a volte anche estreme, che la mettono alla prova spingendola oltre il limite.
In questo viaggio Lucrezia si troverà in balia di emozioni forti e contrastanti, si sentirà divisa tra il bisogno di andare e il desiderio di restare, ma alla fine sarà il rispetto d sé a far pendere la bilancia da un lato invece che dall'altro.
 
Come un'isola è un libro particolare e ben scritto che sicuramente sa regalare forti emozioni. Non è la solita storia d'amore, non si cerca il riscatto e il lieto fine a tutti i costi. I personaggi cambiano ma restando fedeli alla propria natura accettandosi per ciò che sono.
Il finale, non lo nego, in parte lascia un po' di amaro in bocca, ma allo stesso tempo riempie di forza perché dimostra che alle volte ci sono cose più importanti anche dell'amore.
 
Questo libro mi ha colta impreparata e si è rivelato una lettura molto interessante, ma i refusi che sporcano il testo mi hanno dato un po' fastidio. In più mi sarebbe piaciuto vedere approfondita la storia dei ricordi della vita passata di Lucrezia, scoprire chi era la strega e come mai la donna ne serba i ricordi, perché ho trovato l'idea altamente suggestiva ed intrigante.
 
Sono contenta di aver avuto l'opportunità di leggere Come in un'isola e ringrazio l'autrice per avermene inviato una copia. Consiglio questo libro a chi cerca una lettura particolare e densa di emozioni!
 
****
 
Titolo: Come un'isola
Autore: Monika M.
Editore: Lettere Animate
Pagine: 169
 

2 commenti:

  1. Questo è un libro che dovrei leggere presto... spero di riuscire ad inserirlo tra le letture di febbraio, sia perché vorrei evitare di far aspettare troppo l'autrice e sia perché mi incuriosisce parecchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un libro molto particolare ed intenso! Spero che ti piaccia! ^_^

      Elimina