mercoledì 12 luglio 2017

Recensione: "Se prima eravamo in due" di Fausto Brizzi

Eccomi qua con una nuova recensione. Anzi una mini recensione.
Quando ho saputo che stava uscendo il seguito di Ho sposato una vegana non ho saputo resistere, DOVEVO leggerlo.
Ma se il primo mi ha fatta innamorare, questo sarà stato all'altezza?


Titolo: Se prima eravamo in due
Autore: Fausto Brizzi
Editore: Einaudi
Prezzo:€ 13,00
Pagine: 125
 
"È proprio vero che quando ti nasce un figlio non sai mai chi ti metti in casa. Poco più di un anno fa è arrivata Penelope Nina. Se prima eravamo in due è il racconto di come è andato l'inizio della nostra conoscenza e di come, piano piano, mi sono innamorato di lei. Questo nonostante occupi la stanza migliore, urli di notte, se la faccia addosso di continuo e non paghi l'affitto. Tutte cose che non perdonerei nemmeno a Scarlett Johansson, il che la dice lunga. La realtà è che ormai sono suo schiavo. Aggiungete che ho una moglie vegana, salutista e vagamente dittatoriale, e la tragedia familiare è servita".

In Se prima eravamo in due Brizzi racconta, con il suo stile leggero e scherzoso, la gravidanza di Claudia e l'arrivo di Penelope. Con schiettezza il regista romano racconta lo shock di diventare padre e le mille follie affrontate, dai quattro ginecologi scelti dalla moglie all'agghiacciante prospettiva del parto in casa.
 
Anche se non mancano siparietti simpatici che sanno far ridere, Se prima eravamo in due non è all'altezza del primo, almeno in termini di comicità.
Mentre con Ho sposato una vegana ho sempre avuto le lacrime agli occhi, e con me tutte le amiche a cui l'ho fatto leggere, questo nuovo lavoro apre a momenti di riflessione, ad attimi nostalgici molto belli ma che hanno reso la lettura diversa da quello che mi aspettavo.

Questo secondo romanzo è alla fine un racconto che Brizzi scrive per la figlia a cui, sul finale, dedica una lettera a cuore aperto palesando che Penelope è l'unica vera destinataria del libro.

Scorrevole e leggero Se prima eravamo in due è stato una lettura leggera e piacevole che mi ha aiutata a superare il blocco che mi ha colta ad inizio estate.
 
 

2 commenti:

  1. Ciao Alisya, ho sentito parlare molto dei libri di Fausto Brizzi: sembrano molto carini, ironici ma con spunti di riflessione! Ci farò un pensierino ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi un libro che ti faccia piegare in due dalle risate, devi assolutamente leggere Ho sposato una vegana. Te ne innamorerai!

      Elimina