venerdì 30 giugno 2017

Recensione: "Un amore al volo" di Silvia Menini

Buon pomeriggio,

finalmente una tregua dal caldo asfissiante degli ultimi giorni. Grazie pioggia, che con il calo delle temperature mi hai fatto recuperare la smania di leggere.
Approfitto del ritrovato paradiso climatico per parlarvi di un libro che ho da parte da un bel po'.
Essendo il terzo che leggo di Silvia Menini mi aspettavo di trovarmi davanti ad una storia simpatica, affrontata con stile frizzante.
Curiosi di scoprire se avevo ragione?
 
 
Allacciate le cinture, forti turbolenze in arrivo! Un viaggio. Una fuga da due uomini e da una vita che sente ormai estranea. Sabrina sembra quasi avercela fatta. Ma il volo che la deve portare lontana da New York viene cancellato a causa del maltempo. Da quel momento tutto va storto e lei perde presto il controllo della situazione. Perché allora non lasciarsi andare? Un drink per rilassarsi e Paul, un divertente compagno di viaggio, per dimenticare le pene d'amore. Ma a un primo bicchiere, ne segue un altro, e poi un altro ancora…. Quando si risveglia, in preda a un post sbornia colossale, non ricorda nulla. Dove si trova? Perché indossa solo una t-shirt con la scritta LAS VEGAS e… oddio cosa ci fa quell'uomo nel suo letto? Un romanzo che affronta in maniera scanzonata il conflitto tra ciò che è giusto fare e ciò che si desidera veramente. Perché se si segue il proprio cuore magari l'amore, quello vero, non tarderà ad arrivare


 
Un amore al volo è una lettura leggera, veloce e spumeggiante che ho affrontato con vero piacere. Sabrina, la protagonista, è una ragazza che a ridosso delle nozze si ritrova a New York con Massimo, l'amante, che finisce per farle una proposta di matrimonio. Presa dal panico Sabrina si dà alla fuga verso Pittsburgh, dove abita la zia, ma l'impresa si rivelerà tutt'altro che semplice.
Con una sfiga da record il viaggio di poche ore si trasforma in un'avventura rocambolesca durante cui la ragazza conosce Paul. Tra voli cancellati e soluzioni last minute, la vita di Sabrina viene travolta dalle novità e, complice una momentanea perdita di memoria, si trova a fare i conti non con uno o due, ma con tutti e tre gli uomini che popolano la sua vita.
 
Sposando perfettamente il mood ironico della collana Youfeel, questo breve chick lit ci porta un'avventura capace di intrattenere il lettore divertendolo e regalandogli qualche momento di svago e relax, arricchito da dolci emozioni.
Come sempre le storie di Silvia sono fresche e divertenti grazie ad avventure al limite dell'assurdo, vissute da figure di donne forti, indipendenti anche se un po' incasinate, ma in fondo chi non lo è?
Nonostante una vita apparentemente già programmata e felice, Sabrina ancora non ha capito cosa vuole veramente, troppo presa a non deludere le aspettative altrui. Tra un sorriso e l'altro l'autrice ci parla così di dubbi comuni nel mondo femminile, momenti di incertezza e paure che danno alla storia quel qualcosa in più.
 
Ho apprezzato molto anche i personaggi secondari, dalla zia ai tre spasimanti che lotteranno per conquistare il cuore di Sabrina e che anche se non hanno un ruolo centrale sono comunque ben delineati.
 
Trovo un Amore al volo un racconto leggero e romantico, una lettura perfetta per l'estate, anche se tra i lavori dell'autrice il mio preferito rimane La peggior settimana della mia vita.

E voi cosa ne pensate?
4 di 5
****
 
Titolo: Un amore al volo
Autore: Silvia Menini
Editore: Rizzoli (collana YouFeel)
Pagine: 98
 

2 commenti:

  1. Ciao Alisya, i romanzi di quest'autrice mi incuriosiscono e ho intenzione di leggerne presto qualcuno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te li consiglio, sono molto brevi ma anche carinissimi! <3

      Elimina