lunedì 20 marzo 2017

Segnalazione: "Il piacere e la crudeltà" e "Camera 101" di Enea Tonon

Buongiorno lettori,
la segnalazione di oggi è per “Il piacere e la crudeltà. Le radici del male”, romanzo per adulti di Enea Tonon e “Camera 101. I due libri sono indipendenti e quindi leggibili anche da soli, ma in realtà "Il piacere e la crudeltà" è il seguito del primo. Ma andiamo a vedere di cosa si tratta
 

SINOSSI:
Il primo appuntamento ha lasciato tracce indelebili sulla sua pelle ma, ci sarà un altro appuntamento, al quale lui non può sottrarsi, e cui lei non vuole rinunciare.
Il luogo scelto è un appartamento isolato, su un passo di montagna.
Nessuno deve vedere o sentire.
Nessuno deve sapere e tutto può diventare possibile.


Le radici del male escono dal buio sottosuolo e si trasformano in realtà.


 Genere: narrativa per adulti
Editore: self publishing
Numero pagine: 70


 
 SINOSSI:
Una giovane donna riconosce nel suo sadismo l'unico sublime godimento.
Oltre il piacere, si snoda la vera storia dell'amore sadico, che una giovane donna crudele, vive senza regole né scrupoli. Con gelida determinazione, cerca l'estasi dei sensi attraverso la sua lucida brutalità, convinta che il piacere sublime sia quello spietato, in cui il proprio esercizio della cattiveria sia reso del tutto possibile e completamente disponibile. Ritiene che il piacere sia possente, determinato e dilagante, perché scritto nel DNA, mentre l'amore è invece per lei, un sentimento debole, che trova le sue origini in ambito culturale. Riconosce la sua essenza intrisa di sadismo, come l'unica possibile per lei e esercitare la crudeltà, il solo modo per raggiungere un godimento sublime. Costruisce una sua morale, in cui non c'è posto per la pietà umana e la giustizia, arrogandosi ogni diritto, pur di giustificare e ottenere quel che desidera.

 
Un affresco inquietante di una storia estrema tra un uomo e una donna, dalla quale non si può distogliere lo sguardo, in questo caso fino all'ultima riga. Una rappresentazione a detta dell'autore fedele ai fatti, percorsa da una passionalità che a poco a poco travolge e conduce il lettore fatalmente nel loro abisso.
 
 
E, se ancora siete indecisi, vi lascio un piccolo estratto da Camera 101!
Camera 101
L’Osceno è la Radice del Piacere
Author – Enea Tonon
Illustrations – Tania Galiè
© All the rights are reserved to the writer
Prefazione
La realizzabilità o meno delle fantasie è legata alla stessa debolezza che fa l’uomo religioso.
«Il bisogno di dare forma e tangibilità per credere».
Qualche volta siamo liberi da questa debolezza, e possiamo vivere tutto in modo assolutamente reale, nell’identica maniera in cui vogliamo, e i limiti della realtà diventano mobili e dipendono dalla forza della mente.
Conclusivi, spietati, inesorabili, e ci sentiamo fremere di piacere e la fisicità risponde a tono.
Jacqueline
Si contrappone la falsa ragione (la razionalità umana fonte di moralismi) alla natura che invece è viscerale e immediata, ed è "affrancamento dai vincoli della ragione" Natura, immaginazione e violenza come strumenti di libertà, di contro ad una ragione che costringe e a suo modo mutila, «esigendo regola e ordine».
L'unica etica che sopravvive alla morte della ragione non può essere che quella del piacere.
Raflesia

Mi viene voglia di invaderti, di saccheggiarti.
Come io fossi sopra un dirupo, con te sul fondo, a cercare i miei occhi.
Me ne resto lì a guardarti, e non scendo.
Mi sale l'adrenalina, mi si accelera il respiro.
Ti guardo e saggio la resistenza del tuo corpo. Taccio e soppeso il livello del mio autocontrollo.
Mi trattengo e non so chi di noi due io stia ora proteggendo.
So che vuoi che io scenda, e aspetto, ancora.
Raflesia
Camera 101
Dammi la mano e stringi forte, e non lasciarla in questo viaggio che scivola alla deriva.
Attraverseremo sensazioni e illusioni e qualche momento in cui la vita somiglia a fuochi d'artificio, e ci si sente in paradiso mentre si affonda nell'inferno.
Vieni dunque, e poggia le tue labbra sulle mie e chiudi gli occhi.
Lascia che il mio respiro entri nei tuoi polmoni e che sia il mio, il solo ossigeno a farti vivere, e piano ti sentirai perduta come se t'inalassi un veleno senza ritorno.
Una droga e un’illusione insieme.

5 commenti:

  1. Ciao!
    Scusa se ti scrivo qui, ma non sapevo dove scrivere.
    Volevo inserire il banner del tuo blog nel mio, se vuoi.
    Ti lascio il link del mio blog: http://unabuonalettura.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Nessun problema figurati, anzi sono contentissima per il pensiero! Grazie

      Elimina
    2. Grazie mille! Hai già un banner e usi l'immagine dell'intestazione?

      Elimina
    3. Ciao! Scusa se ci ho messo tanto a risponderti, ma stavo lavorando al nuovo banner la cui realizzazione mi ha dato non pochi problemi! >_<
      Alla fine credo di esserci riuscita (spero di cuore che funzioni)! Il banner lo trovi sul fondo della pagina, ma se preferisci ti invio direttamente il codice da copiare!
      Scusa ancora tanto il ritardo! :*

      Elimina
    4. Ciao!
      Inserito subito, grazie mille e tranquilla, nessun ritardo ;)
      Comunque nonostante i problemi che ti ha dato è venuto molto bello!
      A presto.

      Elimina