lunedì 24 ottobre 2016

Recensione: "C'è un cadavere in biblioteca" di Agatha Christie

READING CHALLENGE
N° 10 - Un libro mai finito di leggere
 
Qualche anno fa ho attraversato una fase ossessiva per la Christie. Ho letto praticamente tutti i suoi libri, poi però arrivata a questo è successo qualcosa; la magia è finita. Non so a cosa attribuire l'insofferenza che mi dava questo libro, ma era così forte che l'ho abbandonato a pagina 34.
Finalmente dopo anni  sono riuscita a recuperarlo!

St. Mary Mead: un piccolo villaggio isolato nella campagna inglese dall'aria innocua e tranquilla. Eppure anche qui, come spiega la più celebre degli abitanti del paese, Miss Jane Marple, il male può nascondersi ovunque, facendo irruzione anche nella vita degli individui più insospettabili. Lo dimostra il caso del colonnello Bantry e di sua moglie Dolly che una mattina vengono bruscamente svegliati da una cameriera terrorizzata, venuta ad annunciare che, nella biblioteca della villa, è stato trovato il cadavere di una sconosciuta in abito da sera, apparentemente assassinata. Nessuno degli abitanti della casa ha mai conosciuto la vittima, ma allora come spiegare il bizzarro ritrovamento? La polizia, subito interpellata, conduce le sue indagini, ma, ancora una volta, sarà la simpatica Miss Marple, con il suo occhio infallibile e la sua lucida capacità di far luce nei più tortuosi meandri dell'animo umano, a risolvere il caso. 


Lasciatemi dire una cosa prima di andare oltre. Io odio, odio, odio Miss Marple.
Una vecchietta saccente e impicciona che giuro mi viene voglia di prendere a badilate. Ovunque lei vada il cupo mietitore la segue a ruota. Fanno più vittime Miss Marple e la Fletcher che un'epidemia di colera.
 
Probabilmente quindi l'insofferenza iniziale per questo libro era più dovuto ad un insieme di fattori esterni (l'odio per Miss Marple, il fatto che per mesi ho letto solo libri della Christie,...)che non alla storia in sé.
Quello che posso dire adesso è che il mio parere sul libro è completamente cambiato. Pur non essendo il libro della Christie che preferisco (che per la cronaca è Dieci piccoli indiani) ho trovato C'è un cadavere in biblioteca un giallo ben scritto che si legge  velocemente. Con uno stile semplice la Christie infatti ci guida in un mistero che inizia con la morte misteriosa di una ragazza il cui cadavere viene ritrovato nella biblioteca di una famiglia benestante che afferma di non conoscerla.
Come al solito sarà Miss Marple a risolvere il caso, venendo in aiuto del Colonello Bantry e di sua moglie.

Considerando la brevità del racconto, la storia è ricca di personaggi ognuno reso velocemente ma in modo preciso e chiaramente identificabile. Ovviamente nessuno di loro è reso con cura come l'arzilla vecchietta che si diletta a risolvere crimini. La cosa sorprendente è come, in poche pagine, la Christie sia riuscita a sviluppare un giallo ben articolato e complesso che lascia il dubbio sul colpevole fino all'ultima pagina.
Uno dei grandi meriti di questa autrice è infatti quello di dosare con maestria gli elementi del giallo lungo la narrazione facendoli passare come elementi secondari, che assumono il giusto ruolo solo nel finale. In questo modo chi legge può divertirsi a trovare il colpevole per conto proprio e costruendosi le proprie congetture.
Nonostante la mia antipatia per la protagonista, C'è un cadavere in biblioteca si è rivelato quindi una lettura piacevole anche se di gran lunga continuo a preferire i casi che hanno come protagonista il caro Poirot!






Titolo: C'è un cadavere in biblioteca
Autore: Agatha Christie
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 177
Prezzo: 10.000 lire

12 commenti:

  1. Ciao Alisya, ricordo di aver letto questo libro anni fa, ma non me lo ricordo più, forse perchè la Christie non è un'autrice che mi piace molto, eccezion fatta per Dieci piccoli indiami che ho adorato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dieci piccoli indiani è un capolavoro. Tra qualche giorno daranno il film in tv ed io non vedo l'ora!

      Elimina
  2. Ciao Alysia =), mi vergogno ad ammetterlo ma non ho mai letto un libro di quest' autrice XD, spero di recuperare al più presto!
    Ella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di leggere Dieci piccoli indiani, sono sicura che ti stupirà!

      Elimina
  3. Ciao Alisya! Adoro la Christie e anche io penso che la vecchietta porti un po' sfiga...infatti preferisco Poirot :D

    RispondiElimina
  4. Pure i miei genitori hanno sempre preferito Poirot a Miss Marple!
    L'unico che ho letto - e amato - per intero della Christie è anche nel mio caso Dieci piccoli indiani.
    C'è un cadavere in biblioteca l'avevo interrotto quasi subito, non riuscivo proprio ad andare avanti - questo sarà stato tipo quindici anni fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si fa a non amare Poirot?
      È talmente assurdo da risultare simpatico! :-)

      Elimina
  5. Sai che mi manca all'appello questa autrice famosissima? Dovrei farmi un'idea ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho adorato i libri con poirot, ma ti consiglio di leggere Dieci piccoli indiani. È un capolavoro!

      Elimina
  6. Amo la Christie, é il mio antidoto migliore contro il blocco del lettore! "C'é un cadavere in biblioteca" é forse uno dei primi suoi libri che ho letto e per questo ci sono affezionatissima. E ovviamente anch'io sono Team Poirot!!!

    RispondiElimina