venerdì 19 agosto 2016

Recensione: "Uptown Girl" di Raffaella V. Poggi

Sapete il detto che recita una cosa tanto costa, tanto vale? Be' questo libro è l'eccezione alla regola. Pagato solo € 0.99 (in formato ebook) direi che è stato un acquisto più che riuscito.

Trudy Watts ha tutto quello che ha sempre sognato: un lavoro in banca che la soddisfa, un ragazzo fantastico e un appartamento in una delle zone più alla moda di Londra. Non cambierebbe nulla, neanche gli orari impossibili in ufficio. Dopo sei anni dalla sua assunzione, quando ormai sembra stia per arrivare la tanto attesa promozione e il suo matrimonio con Horace è vicino ecco che la catastrofe le piomba addosso. Trudy viene trasferita in una sperduta cittadina della Scozia. L'arrivo è traumatico: detesta tutto e tutti e desidera solo scappare via. L'unico luogo in cui rifugiarsi è un piccolo pub, il cui giovane proprietario si diverte non poco a punzecchiarla. Ed è proprio lì che forse, improvvisamente, la sua vita cambierà...


 Era un po' che non leggevo un buon erotico. La prima impressione di questo libro è stata pessima. Arrivata ad un centinaio di pagine volevo smettere, perché mi sembrava che Uptown Girl fosse il solito ammasso di scene spinte senza né capo, né coda. Per fortuna invece ho continuato.

Nei primi capitoli troviamo un erotico puro con tutti i cliché del BDSM e dove oltre al sesso c'è poco di più. Se devo essere sincera dopo questa parte mi ha fatto storcere il naso. La relazione tra Jackie e Mr. Walsh è diversa dal solito rapporto dominatore - sottomessa, dove in genere piano piano spunta l'amore. Il sesso tra loro è spinto, a tratti quasi brutale, privo di qualsiasi coinvolgimento e, ad essere sinceri, è poco verosimile.

Perché Jackie accetta l'accordo? Ok che deve salvare il padre, ma prostituirsi e lasciarsi fare di tutto è leggermente esagerato.


Presa dal lato erotico ho dato poco peso ad alcune frasi, inserite con maestria, che sulle prime mi sono sembrate completamente slegate dal contesto. Leggevo certe cose e mi chiedevo "E adesso questo che c'entra?"

Poi arriva la svolta ed in un attimo tutto cambia. Non solo mi si sono sciolti molti dubbi ma ho capito come stanno le cose, e di conseguenza ho rivalutato tutto quello che avevo letto fino a quel momento.
Non voglio scendere nei dettagli perché potrei spoilerare di brutto e rovinarvi la lettura. Per cui vi dico solo che questo libro va assolutamente letto fino alla fine.

La Poggi ha tessuto una trama che poggia su più elementi, non solo quello erotico, rendendo la letture più scorrevole e meno ripetitiva. Una delle pecche di questo genere è che alla fine stancano perché, come in un porno, l'attenzione è più concentrate sull'elemento sensuale che sul creare una trama che intrighi e affascini il lettore.

La storia di Jackie è diversa: affascina e sorprende, così come il suo rapporto con Mr Walsh, che non è quello che sembra.
I personaggi sono quelli abitali di questo genere: c'è l'uomo forte e deciso, il dominatore e poi c'è la ragazza in difficoltà, fragile, insicura. Inizialmente i ruoli sembrano chiari, cristallini, dei perfetti cliché, mentre con la svolta anche i personaggi svelano una faccia diversa rivelando aspetti e caratteristiche che vanno oltre quelli del dominatore e della sottomessa.

Nonostante alcuni nodi si sciolgano prima della fine, l'autrice continua ad affascinare fino alla fine con una scrittura che cattura ed incolla alle pagine.

Devo dire che questo libro mi ha letteralmente conquistata e è riuscito ad appassionare anche delle mie amiche che da una vita non prendono un libro in mano.

Piccola nota personale. Leggendo di Jackie in mente avevo l'immagine di Blake Lively, la Serena di Gossip Girl. Voi che ne pensate?
 
 
 
Titolo: Uptown Girl
Autore: Raffaella V. Poggi
Editore: Newton Compton
Pagine: 371
Prezzo: ebook offerta € 0.99

7 commenti:

  1. Ciao Alysia, questo libro non l' ho ancora letto, eppure e nel mio Kindle da quando è uscito ma il genere non mi piace XD...
    Ella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'erotico non è il mio genere preferito e ho preso questo libro invogliata dal buon prezzo, però non mi pento. È stata una lettura diversa, perché almeno non è la solita accozzaglia di scene di sesso senza trama(almeno dopo i primi capitoli).

      Elimina
  2. Ciao Alisya! Come prosegue l'estate? Lavori sempre?:(
    A proposito di questo libro ti devo proprio confessare che non amo più gli erotici. Mi sembrano una gran perdita di tempo! Però uesto non vuol dire che non ne leggerò più nessuno. anzi metto proprio questo in Wl perchè mi hai incuriosita:)
    Buona notte <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik! L'estate procede bene anche se non riesco a godermela come vorrei. Sembra che il tempo lo faccia apposta, fa 30° quando lavoro e piove quando sono a casa! :(
      Neanche io amo particolarmente questo genere che spesso e volentieri manca di originalità, però questo libro mi sembra diverso, superati i primi capitoli, la parte erotica passa in secondo piano. Se lo leggerai fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  3. Pur non amando gli erotici questo romanzo mi ha sempre messo curiosità... mi sono rigirata tra le mani il cartaceo diverse volte ma non mi sono ancora decisa a comprarlo. Prima o poi cederò! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Newton adesso lo ha messo a meno di 6 euro, se ne vuoi approfittare potrebbe essere l'occasione giusta! :)

      Elimina
    2. Da me non è uscito, ma la prossima volta che vengo in Italia ci faccio un pensierino :D

      Elimina