mercoledì 15 giugno 2016

DRACULA

Introduzione
 
Chi non conosce la storia del conte Dracula? Chi in vita sua non ha mai visto un film sul più celebre vampiro della storia? Sì, perché secoli prima dello scintillante Edward e dell'affascinante Damon, era lui la creatura della notte per eccellenza. L'unico e solo.
 
Ma vediamo di approfondire un po'.
 
Dracula è un romanzo scritto da Bram Stroker nel 1897 ed è ispirato alla figura di Vlad III. Al contrario di quanti molti pensano non fu però questo autore ad inventarsi il mostro succhiasangue. Il termine "vampiro" infatti divenne popolare in seguito all'influenza delle superstizioni presenti nell'Europa dell'est e nei Balcani, dove le leggende di queste creature erano molto diffuse. La superstizione nei confronti dei vampiri crebbe a tal punto da far nascere una grave isteria collettiva che portò alla morte di numerose persone accusate di vampirismo.
 
Fu il successo del romanzo Il vampiro di John Polidori (1819) ad instaurare la carismatica e sofisticata figura del vampiro che ispirò personaggi come Varney il vampiro e il Conte Dracula.
È però il romanzo scritto da Stoker ad aver creato la leggenda, rendendo il personaggio del conte immortale. Dracula è in fatti la quintaessenza del romanzo gotico grazie alle atmosfere cupe e il crescendo di emozioni che portano alla scoperta della natura del mostro. È da questa opera che in seguito presero vita molte delle opere moderne.

Piccola chicca. Nel 2009 il pronipote di Stroker ha scritto un sequel di Dracula (e devo ammettere che la sola idea mi fa accapponare la pelle) dal titolo Undead - Gli immortali.
 
Ed ora veniamo a noi.
Perché vi sto raccontando tutto questo? Semplice, perché ultimamente mi sono messa ad ascoltare l'audiolibro di Dracula.
Chi mi segue sa che avevo già provato un audiobook, Il Corvo di Poe, e l'esperienza disastrosa mi aveva lasciato enormemente insoddisfatta, senza però sapere a cosa attribuire il risultato. Era colpa del libro o del formato?
Basta ascoltare il primo capitolo di Dracula per avere la risposta. È ovviamente colpa del libro, perché con questo sto avendo un'esperienza che è su tutt'altro livello.
Se Il Corvo, con i suoi dieci minuti, è stato un "testo" difficile da seguire, Dracula cattura l'attenzione. Se vi piacciono le storie dalle atmosfere gotiche e non siete paurosi o facilmente impressionabili, vi consiglio vivamente questo audiobook che sa sicuramente colpire l'immaginazione (ed io sono solo all'inizio), soprattutto se letto di notte mentre fuori imperversa la tempesta (cosa che di questo periodo è abbastanza comune).
 
Mentre però prendevo qualche appunto per scrivere la recensione, mi è venuta un'idea; quella di raccontarvi il romanzo capitolo dopo capitolo, ma di farlo a modo mio. Che vuol dire?
Ecco cosa non troverete nei post che comporranno questo progetto: un riassunto piatto e sterile della storia, le atmosfere cupe del libro, una recensione.
Quello che voglio fare è raccontarvi questo libro come faccio con le mie amiche, con ironia e sarcasmo, sperando di strapparvi qualche risata. Chi ha letto almeno una delle favole della rubrica Rileggiamole insieme (che presto continuerà con una nuova fiaba) sa di cosa parlo.
Non voglio rovinare o riscrivere un classico, solo parlarne con voi come se fossimo seduti ad un tavolino sorseggiando una tazza di tè.
Il primo appuntamento lo posterò venerdì sperando di continuare una volta a settimana fino a conclusione, dove vi dirò anche le impressioni generali sul libro e sull'esperienza generale con l'audiobook.
Spero che qualcuno avrà voglia di seguirmi in questa follia, perché un Dracula così non ve lo ha mai raccontato nessuno!!
 

 

9 commenti:

  1. Ho visto il film di Dracula, ma non ho mai letto il libro, a parte un brano in lingua originale per un esame! Wow, aspetto i tuoi prossimi racconti, sai che mi piacciono molto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Spero ti piaccia anche questo, allora! :)

      Elimina
  2. Non sapevo cosa aspettarmi da Dracula ma poi mi ha stupito. A me è piaciuto molto! E sai una cosa? Mi hai incuriosita con l'audiobook...Non l'ho mai provato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'audiobook è da brivido, soprattutto se ascoltato nel giusto contesto! Mi sta piacendo molto! :)

      Elimina
    2. Ho trovato l'audiobook da ascoltare online (tipo sul sito radio3, qualcosa del genere). Prima di andare a dormire mi metto nel letto e ascolto un capitolo. Da brividi!

      Elimina
  3. Che bella iniziativa Alisya! Ho adorato la lettura di Dracula quindi voglio assolutamente seguirti. Anche io volevo cimentarmi nell'ascolto di qualche audiolibro ma per ora ho sempre lasciato perdere. Sai per caso da quale potrei iniziare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti consiglio di iniziare andando sul sicuro. Non so un classico o un libro che ti ispira particolarmente. Oltre alla storia poi è importante anche come il libro è raccontato. Nel mio ci sono voci diverse per i personaggi, effetti sonori ecc...
      Io l'audiolibro di Dracula l'ho preso in prestito dal portale multimediale della MLOL, magari puoi dare un'occhiata lì (se sei iscritta), anche se il catalogo non è molto fornito puoi trovare qualcosa che ti stuzzichi. :)

      Elimina
  4. Anche a me ha sorpreso davvero molto Dracula. L'ho letto l'anno scorso, e devo dire è stata davvero una bellissima lettura :)

    Ti invito a partecipare qui:
    http://dreamsink92.blogspot.com/2016/06/un-anno-pieno-di-sogni-e-dinchiostro.html

    un piccolo giveway di compleanno :)

    RispondiElimina