venerdì 27 maggio 2016

Recensione: "La meccanica del cuore" di Mathias Malzieu

Prima ancora delle recensioni delle blogger, è stata la copertina a farmi innamorare di questo libro. Così quando l'ho trovato in libreria io ho dovuto comprarlo.
 
Nella notte più fredda del mondo possono accadere strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultargli fatali. L'amore, innanzitutto. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del suo decimo compleanno, la voce incantevole di una piccola cantante andalusa fa vibrare il cuore di Jack come non mai. L'impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell'incantevole creatura, in compagnia dell'estroso illusionista Georges Méliès.

Il linguaggio di "La meccanica del cuore" è quello di una fiaba per adulti che incanta e stupisce. La storia di Jack, il bambino con un orologio-cuore, è brillante e originale. Il protagonista è un sognatore che si innamora di una sconosciuta a prima vista e passa buona parte della vita nel cercare di ritrovarla.
Cresciuto da Madeleine sotto una campana di vetro, Jack non sa niente dell'amore se non che il suo cuore non è abbastanza forte per sopportarlo, eppure nonostante questo lui si innamora e si abbandona senza paura all'intensità del sentimento. Durante la sua avventura però impara sulla sua pelle come funziona la meccanica del cuore e che l'amore così dolce e travolgente all'inizio, nasconde un retrogusto amaro.
Jack sperimenterà la gelosia, l'incomprensione ed il rifiuto che lo lasceranno con un profondo senso di ingiustizia, con un finale che lascia un po' l'amaro in bocca.

"La meccanica del cuore" è un libro che scorre velocemente sospinto da nuovi incontri e colpi di scena. Il finale è.... vabbè che ve lo dico a fare. Leggetelo, leggetelo, leggetelo!
 
Capisco meglio perché la dottoressa desiderasse tanto ritardare il mio confronto con il mondo esterno. Prima di conoscere il sapere delle fragole con lo zucchero, non le chiediamo ogni giorno.


I personaggi sono molto carini a partire dal protagonista verso cui è impossibile non provare empatia e tenerezza. Jack ha voglia di vivere, di essere libero e di innamorarsi con un entusiasmo che travolge. Nonostante sia convinto che il suo cuore non sia abbastanza forte, Jack rischia e mette in gioco tutto pur di rincorrere l'amore.
Miss Acacia in realtà non mi è piaciuta, non da un punto di vista narrativo, perché è resa molto bene, ma personale. Mi è antipatica. L'ho trovata superficiale e... diciamo che non c'è un motivo in particolare. Non mi è piace e basta e a volte, se un libro è scritto bene, può accadere, giusto?
 
Quello che ho apprezzato molto è lo stile di Malzieu accattivante e decisamente fuori dagli schemi. Sa catturare l'attenzione e accompagnarti nel suo mondo incantato ma dalle tinte oscure, raccontando una favola, metafora dei sentimenti umani, che nasconde un messaggio profondo.

Nella descrizione de La Feltrinelli il libro viene accostato ad un film di Tim Burton ed in effetti non potrei trovare un paragone più calzante. Lo stile di Malzieu ricorda molto quello del regista. Mentre leggevo in mente continuava a tornarmi l'atmosfera tetro-romantica di "La sposa cadavere" (che ho adorato) e lo stesso vale per i personaggi a tratti surreali. Ho scoperto solo dopo aver finito il libro che esiste la versione animata di "La meccanica del cuore" e devo dire che muoio dalla voglia di vederlo.
 
Bellissimo da leggere e rileggere.
 
 
 
Titolo: La meccanica del cuore
Autore: Mathias Malzieu
Editore: Feltrinelli
Pagine: 145
Prezzo: € 8,50
 
 

4 commenti:

  1. Wow questo libro mi affascina tantissimo*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È veramente carino, ne hanno fatto anche un film di animazione in stile Tim Burton, ovviamente mai tradotto per l'Italia! :)

      Elimina
  2. Questo libro mi ispira da sempre! La cover poi è meravigliosa*-* Bella recensione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Anche se il libro non mi fosse piaciuto, sarei comunque felice di averlo acquistato solo per la cover. Più la guardo, più mi piace! XD

      Elimina