lunedì 1 febbraio 2016

#1 RECAP: Le letture di Gennaio

Sembra incredibile, ma Gennaio è già finito! È volato via senza che neanche me ne accorgessi.
Primo mese dell'anno, primo mese di attività del blog pieno di soddisfazioni e soprattutto divertimento. Un piccolo recap sembra doveroso.
Tirando le somme direi che questo 2016 è iniziato bene, con tante nuove esperienze e tante nuove e piacevoli letture (ma anche alcune che avrei evitato volentieri).
Riassumendo direi che degli 11 libri letti, 9 sono quelli depennati dalla Reading Challenge e ve li ripropongo brevemente in ordine di gradimento.
La Lettrice di Mezzanotte di Alice Ozma

L'ho adorato!!
Primo libro dell'autrice che descrive il suo bellissimo e peculiare rapporto con il padre che passa attraverso il comune amore per i libri e la lettura.
Una storia vera dolce e toccante che non può non coinvolgere il lettore.







 
L'uomo che voleva fermare il tempo di Mitch Albom
 
Letto perché incuriosita dalla copertina, questo libro è stata una piacevole sorpresa. Stile scorrevole che attraverso tre personaggi racconta con originalità l'importanza del tempo.





Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien

Capolavoro!
Non ci sono altre parole per descrivere questo libro capace di trasportati in un mondo popolato di creature fantastiche.
Letto la prima volta dopo aver visto al cinema il film, l'ho riaffrontato con lo stesso piacere e la stessa emozione. Assolutamente da non perdere!





 
Diario di una schizofrenica di Marguerite A. Sechehaye
 
Storia vera di Renée, donna affetta da schizofrenia, che racconta la malattia in tutte le sfumature più tetre e angoscianti. Un libro intenso capace di toccarti nel profondo e di far riflettere.




Canto di Natale di Charles Dickens

Classico di Dickens. Di sicuro una delle storie più conosciute sul Natale e di cui è impossibile non aver visto almeno una delle trasposizioni cinematografiche.
Favola adattissima al periodo delle feste!







L'ultimo sopravvissuto di Sam Pivnik
 
Testimonianza dell'orrore dei campi di concentramento nazisti, vista con gli occhi di un ragazzo sopravvissuto all'Olocausto. Una delle tante voci di chi ha vissuto quelle atrocità e che vale la pena di ascoltare per non dimenticare.
Racconto dettagliato e diretto che lascia ben poco alla fantasia.




La profezia dell'armadillo

Bellissimo regalo di Natale che ho divorato in un giorno!
Raccolta di storie a fumetti con cui Zerocalcare, con umorismo ed ironia, ci racconta la sua quotidianità dando allo stesso tempo vita ad un racconto più ampio e profondo.
Fa ridere e commuove insieme. Da non perdere.






Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli
 
Saggio breve con cui l'autore spiega brevemente le teorie che nel secolo scorso hanno rivoluzionato il mondo della fisica. Dalla teoria della relatività, al cosmo, questo libro è una lettura piacevole rivolta ai "non addetti ai lavori".
L'ho trovato interessante e non difficile come mi aspettavo.






Milioni di farfalle di Eden Alexander

Scritto da un medico, il libro racconta l'esperienza extracorporea vissuta in concomitanza ad una malattia. Interessante da un punto di vista puramente narrativo, un po' troppo pedagogico nel finale.






 
La ragazza del treno di Paula Hawkins
 
 Delusione totale. Libro su cui avevo tante aspettative che non sono state soddisfatte. Storia banale e, per un thriller psicologico, lo stile è lento e pesante.
Dal testo definito "il caso editoria 2015", mi aspettavo decisamente di più.






 La Zona è donna di Gigliola Braga

Testo che presenta l'ennesimo regime dietetico. Letto per pura curiosità senza lode né infamia.







Se vi ho incuriositi qui potete trovare le mie recensioni.
Gennaio è finito e Febbraio è appena iniziato. Non vedo l'ora di tuffarmi in tante e appassionanti letture! ;)
 

2 commenti:

  1. mi pare che anch'io avevo messo il lista le lezioni di fisica di Rovelli, per la Challenge... Adesso sono un po' confusa ma penso di ricordare giusto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vale la pena. È interessante e ben scritto. Si legge senza troppa fatica. Perfino io l'ho seguito facilmente, nonostante le mie nozioni di fisica siano praticamente nulle! ;)

      Elimina