mercoledì 13 gennaio 2016

Recensione: "La Lettrice di Mezzanotte" di Alice Ozma

Reading Challenge
N° 27 - Un libro basato su una storia vera

Questo libro è rimasto sul mio comodino un bel po' prima che mi decidessi ad aprirlo. Non perché non mi interessasse, ma perché volevo affrontarlo con calma e gustarmelo.
Ed è proprio ciò che ho fatto!!
 
Alice, figlia di un bibliotecario di scuola elementare, ha nove anni quando, in viaggio verso Boston, stringe un patto con suo padre Jim: lui le leggerà qualcosa (anche solo per dieci minuti) ogni sera per cento giorni. È così che nasce la Serie.
L'impegno preso tra i due andrà ben oltre l'obiettivo che si erano fissati arrivando all'incredibile traguardo di tremiladucentodiciotto giorni consecutivi.
Nel suo libro Alice racconta i momenti della sua quotidianità e attraverso questi ci parla del profondo legame che la lega al padre e di come, grazie alla connessione rappresentata dalle letture quotidiane, i due costruiscano un rapporto dove possano crescere insieme e confrontarsi.
 
Chi si aspetta di trovare ne "La lettrice di Mezzanotte" analisi dettagliate su trame, dialoghi, personaggi o quant'altro rimarrà deluso. Fin dalle prime pagine infatti l'autrice rivela cosa il lettore debba aspettarsi: un racconto che parla non di libri, ma di persone.


Quella di Alice è una storia bellissima e semplice, dove, attraverso l'amore per la lettura, l'autrice ci parla del rapporto con il padre, di se stessa e della sua famiglia. C'è qualcosa di speciale, quasi magico, nel momento in cui Jim legge per la figli ad alta voce, un amore che passa attraverso i libri. Questi però fanno solo da sfondo alla narrazione, pur essendone al contempo il filo conduttore.
Alice scrive usando un linguaggio semplice e fresco, uno stile familiare che porta chi legge ad affezionarsi velocemente alla sua famiglia. Sono infatti sufficienti poche pagine per avere l'illusione di stare ascoltando il racconto di una vecchia amica.
"La lettrice di Mezzanotte" è sicuramente una lettura poco impegnativa, ma al tempo stesso dotata di grande fascino e calore. Alice parla con il cuore, ma soprattutto parla al cuore.
Seguendo il rapido susseguirsi dei capitoli (che scandiscono l'inesorabile scorrere del tempo) vediamo l'autrice crescere fino a diventare una donna, ma vediamo anche maturare suo padre e mutare il rapporto che li lega. L'unica cosa che sembra rimanere costante è la Serie, il momento in cui, a dispetto di tutto e tutti, Jim legge per lei.
È impossibile non venire toccati dalla dolcezza del racconto e non condividere, almeno in parte, la tristezza di Alice e suo padre quando la Serie arriva al termine.
 
"Leggere per qualcuno è un atto d'amore. E questo libro è, prima di tutto, una storia d'amore."
 
 
"La lettrice di Mezzanotte" è stata una piacevole scoperta, una bellissima favola vera che mi ha fatto sorridere, commuovere ed emozionare.
Vale davvero la pena di leggere, o magari farsi leggere, questo libro. Lo consiglio a tutti gli animi romantici, agli amanti della lettura e a chi è in cerca di una storia semplice in grado di arrivare al cuore.
 

Titolo: La lettrice di mezzanotte
Autore: Alice Ozma
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 264
Costo: € 16,90

2 commenti:

  1. Ciao mi hai fatto venir voglia di leggerlo !!!!
    Metto in lista ;)
    Bella l'idea della Challenge , io purtroppo sono una lettrice istintiva mi faccio trasportare dal momento però mi piacerebbe fare una cosa simile alla tua :)
    Ciao a presto
    Gabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gabri!
      Spero che il libro ti piaccia!
      Con la Challenge credo di avere (leggermente) esagerato :) ma è un esperimento e vedremo alla fine cosa ne ricaverò!
      Grazie ancora!
      A presto ;)

      Elimina